Abbonamento Annuale Completo al canale di informazione libera

Ritratto di Andrea Caramanna
Autore Andrea Caramanna :: 7 Aprile 2021

Quanto influisce l'attenzione sullo storytelling (narrazione)? Un ruolo importante lo svolge il tipo di messa a fuoco, alias la profondità di campo

Lo squalo

Quanto influisce l'attenzione sullo storytelling (narrazione)? Un ruolo importante lo svolge il tipo di messa a fuoco, alias la profondità di campo.

Ogni settimana milioni di persone accorrono nelle sale (certo... di questi tempi di meno... ) per essere accompagnate in un viaggio. Vogliono sperimentare amore, terrore, risate e azione. Ci sono così tanti generi e tipi di film diversi, ma hanno tutti una cosa in comune: usano le immagini per raccontare la storia. 

Il cinema è un mezzo visivo. I cineasti usano le telecamere per catturare le immagini nelle sceneggiature e il regista gestisce lo spettacolo. Ma come scelgono le inquadrature per narrare una storia? E come fanno a sapere quali tipi di inquadrature faranno più effetto sugli spettatori? 

Oggi concentriamoci sull'idea di messa a fuoco, o in gran parte, sulla profondità di campo di un'immagine. Guarderemo sei riprese in cui il direttore della fotografia e il regista hanno fatto delle scelte che hanno influenzato direttamente la storia e hanno fatto sentire il pubblico in un certo modo. 

1. Social Network e Tilt-Shift 
Per chi non lo sapesse, un tilt-shift descrive un tipo cinematografico creativo e unico in cui la telecamera viene manipolata in modo che un luogo o un soggetto a grandezza naturale assomigli a un modello in scala in miniatura. Le persone lo usano per distorcere la realtà o mostrare ciò che i personaggi pensano possa essere significativo.

In The Social Network, viene utilizzato nella scena della regata per mostrare quanto sono concentrati i rematori sul compito che li attende, mettendo a punto il mondo che li circonda. Vediamo l'intensità dei personaggi di Winklevoss e sappiamo che non ci saranno problemi in futuro. 

Se credete a quanto detto, ascolta le stesse parole di David Fincher, regista del film: "Abbiamo potuto girare solo 3 regate all'Henley Royal Regatta. Abbiamo dovuto girare 4 giorni di inserti in barca a Eton. L'unico modo per ottenere un risultato era quello di rendere gli sfondi il più morbidi umanamente possibile. Ho deciso che sarebbe stato più "soggettivo" se il mondo intorno alle gare non fosse messo a fuoco, lasciando che i rematori si muovessero dentro e fuori dai piani di messa a fuoco per accentuare la loro spinta e il movimento come uno sforzo epico".

2. Jaws Lo squalo e Dolly Zoom 
Forse l'inquadratura più famosa di tutto il repertorio di Steven Spielberg, questo zoom dolly proviene dai primi giorni di Hitchcock. Incanalando il suo maestro interiore della suspense nella realizzazione di Lo squalo, Spielberg ha utilizzato questo iconico cambiamento di messa a fuoco sulla spiaggia.

Il cambiamento di messa a fuoco quando la fotocamera si sposta all'indietro ma esegue lo zoom in avanti è che lo sfondo aumenta improvvisamente in termini di dimensioni e dettagli e travolge il primo piano, oppure potrebbe essere che il primo piano domini la sua impostazione precedente. Tutto dipende dal modo in cui viene eseguito lo zoom del carrello. Questo manipola efficacemente il nostro giudizio sulle dimensioni relative degli oggetti.

Può essere un effetto molto inquietante, che consente ai direttori della fotografia di cambiare l'emozione di una scena. 

Usando questo metodo, Spielberg ha segnato il momento in cui Brody è passato dal rilassarsi sulla spiaggia per rendersi conto che uno squalo rappresentava un pericolo per tutti nelle immediate vicinanze. 

3. Citizen Kane - Quarto Potere e Deep Focus
Il film più famoso mai realizzato è stato anche un pioniere nell'utilizzo dei cambiamenti di messa a fuoco per raccontare la storia. Il Citizen Kane di Orson Welles spesso utilizzava una profonda concentrazione per dare al pubblico una finestra su ciò che stava accadendo nel cervello di Charles Foster Kane o mostrarci ulteriori informazioni sulla sua vita. La messa a fuoco profonda è una tecnica in cui  il primo piano, la via di mezzo e lo sfondo sono tutti a fuoco contemporaneamente. 

Ciò consente al pubblico di guardare i diversi livelli di azione per capire cosa sta succedendo.

In una delle scene più famose di Kane , vediamo un bambino all'aperto, che gioca con una slitta, mentre al chiuso i suoi genitori accettano di venderlo a qualcuno ricco e di mandarlo via. 

4. The Graduate - Il Laureato e Rack Focus 
Il rack focus è usato come una parte cruciale della narrazione in The Graduate. Una messa a fuoco a cremagliera descrive la pratica di cambiare la messa a fuoco dell'obiettivo durante uno scatto. Il termine può riferirsi a piccoli o grandi cambiamenti di messa a fuoco che giocano con la profondità di campo.

Per la scena in questione, Benjamin sta cercando di raccontare alla sua ragazza una relazione passata quando sua madre si presenta sulla soglia. In esso, vediamo la telecamera cambiare la messa a fuoco dalla ragazza a sua madre, che è la donna che Benjamin ha frequentato prima della sua attuale ragazza. Siamo posti direttamente nella prospettiva del personaggio, sentendo il suo stress mentre cerca di professare il suo amore e confessare le sue indiscrezioni. 

È un momento enorme mentre la storia gira, e invece delle parole, i realizzatori lasciano che la telecamera racconti la storia. 

5. Shaun of the Dead - L'alba dei morti dementi Whip Zoom Shots 
Fino ad ora, abbiamo parlato di grandi inquadrature nella storia del cinema, scelte di cui tutti parlano e che tutti ricordano. Ma quando si tratta di questo montaggio che ci aiuta nella transizione, potrebbe non essere famoso nella storia del cinema più famosa, ma è fondamentale per rendere al meglio la storia. Viene da Shaun of the Dead di Edgar Wright.

Le riprese con lo zoom a frusta sono un tipo di ripresa della macchina da presa in cui si ingrandisce o riduce rapidamente, consentendo allo spettatore di mettere a fuoco il soggetto. In questo montaggio di zoom a frusta, vediamo Shaun prepararsi per la sua giornata. È fortemente stilizzato e ci costringe a vedere tutto ciò che fa velocemente prima di uscire dalla porta. Ci fa ridere, ci facilita nella commedia e ci prepara per la follia che verrà dopo. 

6. Blade Runner 2049 e Shallow Focus 
Immagina la pressione di realizzare un sequel di Blade Runner, uno dei più grandi film di tutti i tempi. Bene, questo è ciò che Denis Villeneuve provava quando ha iniziato a creare Blade Runner 2049. Nel film, ha usato una messa a fuoco superficiale per cambiare la prospettiva del pubblico e farli concentrare su dettagli precisi e altre idee all'interno del mistero. 

La messa a fuoco superficiale è quando si utilizza  una piccola profondità di campo in modo che un piano della scena sia a fuoco mentre il resto è fuori fuoco. Aiuta a enfatizzare cose specifiche. È usato molto nel genere del mistero per aiutarci a vedere gli stessi indizi degli investigatori, ma puoi anche colpire i cambiamenti emotivi. Come quando vediamo un teschio nella testa di qualcuno e pensiamo alla nostra mortalità. 

Villeneuve ama così tanto la messa a fuoco superficiale che è diventato una sorta di biglietto da visita a Hollywood.

Sommario
Come puoi vedere, la messa a fuoco della macchina da presa contribuisce molto alla narrazione, insieme all'illuminazione, alla composizione e a tutto ciò che vediamo nell'inquadratura. La messa a fuoco può rivelare personaggi, emozioni interne ed esterne e manipolare il pubblico facendogli pensare o provare diverse emozioni diverse. 

Il focus è ciò che accentua tutto ciò. Determina dove guardiamo e come rispondiamo emotivamente. Le riprese che abbiamo scelto sono famose, ma sappiamo che si può pensare a tanti altri esempi in cui l'attenzione trasporta meglio il pubblico nella storia. 

Fonte: NoFilmSchool.com

Categorie generali: 

Facebook Comments Box

Per condividere o scaricare questo video: TV Animalista