Ritratto di Redazione
Autore Redazione :: 31 Gennaio 2018

Rowan Atkinson, conosciuto come Mr. Bean, è uno dei pochi eredi degli attori che dominavano le commedie slapstick ai tempi del muto. Un video analisi sul grande interprete

Rowan Atkinson

Rowan Atkinson, conosciuto come Mr. Bean, è uno dei pochi eredi  degli attori che dominavano le commedie slapstick ai tempi del muto. Un video analisi sul grande interprete ci regala momenti di assoluta consapevolezza sulle sue doti.

Infatti, Atkinson può benissimo stare a fianco di Charlie Chaplin, Buster Keaton e in generale tutti quelli che hanno dominato le slapstick comedies ai tempi del muto.

Pochissimi altri in questi decenni hanno giocato tutto sulla mimica facciale, sulla postura, i movimenti...  E lui stesso dichiara di divertirsi sulla performance, e sull'umorismo che ne deriva. Nel video si ricorda a proposito e giustamente anche Jacques Tati. Come quest'ultimo ci rendiamo conto che lo spazio intorno al personaggio diventa davvero importante. Qui sta forse il limite, non detto nel video, di Atkinson, vale a dire di aver accentrato soltanto su di sé lo sguardo dello spettatore, senza creare anche spazi memorabili come quelli di Tati.

Semmai Atkinson potrebbe ricordarci Peter Sellers per come gioca sull'equivoco. Spessissimo la vera arma di Atkinson è la caricatura del personaggio, sia quello ordinario che straordinario. Quando è un uomo ordinario immediatamente molti di noi si immedesimano con lui. Quando invece interpreta personaggi dotati di talento o di autorità in un batter di ciglio li trasforma in personaggi ridicoli, come per esempio il talentuoso pianista, il prete e perfino il mestiere di attore.

Tra le doti di Atkinson non mancano poi quelle verbali, la pronuncia di una sola lettera di un nome, o il farfugliare che davvero lo rende sublime.

Grazie a Nerdwriter1 che raccoglie molti saggi! Buona visione!

Categorie generali: 

Facebook Comments Box