Ritratto di Erika Favaro
Autore Erika Favaro :: 6 Aprile 2016

La piattaforma di Video On Demand si è aggiudicata i diritti cinematografici e digitali di alcuni dei titoli più interessanti degli ultimi festival come "Olga" di Petr Kazda e Tomas Weinreb

MUBI

MUBI, una piattaforma di Video On Demand di altissima qualità diffusa soprattutto in Gran Bretagna, Irlanda e Regno Unito ha buone notizie per tutti coloro che non hanno potuto partecipare ai festival europei più in vista degli ultimi anni.

Gli inglesi saranno contenti di sapere che il servizio si è aggiudicato i diritti di sei pellicole viste a Berlino e a Cannes. Uno dei più attesi è sicuramente Olga di Petr Kazda e Tomas Weinreb, film che ha aperto la sezione Panorama alla scorsa edizione della Berlinale e che racconta l’intensa storia di Olga Hepnarová, assassina che nel 1973 uccise otto persone con un camion per le strade di Praga. Il film uscirà nei cinema e sulla piattaforma di streaming nei prossimi mesi, mentre altri titoli di cui MUBI ha acquisito i diritti per Gran Bretagna, Irlanda e USA sono Baden Baden (debutto registico di Rachel Lang) e Son Of Joseph di Eugène Green.

I titoli imminenti parlano spagnolo: la compagnia ha infatti firmato per avere i diritti digitali di El futuro di Luis López Carrasco, film sperimentale ambientato negli anni Ottanta visto nel 2013 a Locarno. MUBI guarda anche al cinema del Mediterraneo e, infatti, fra le prossime novità ci sarà anche Sueñan los Androides, lungometraggio in cui il thriller si mescola alla fantascienza, tratto dal romanzo di Philip K. Dick.

Da Cannes invece arriverà il thriller erotico The Blue Room, film nominato ai premi César diretto da Mathieu Amalric e interpretato da Léa Drucker and Stéphanie Cléau.

[Leggi anche: MUBI collaborerà con Berlinale con un servizio di video-on-demand]

Bobby Allen, Vice Presidente di MUBI ha dichiarato: “Siamo estremamente eccitati all’idea di proporre questi incredibili film al nostro pubblico, così freschi da festival. L’acquisizione dei diritti digitali e cinematografici fa parte di una strategia più ampia che ci permette di portare il meglio del cinema mondiale ai nostri clienti”.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box