Ritratto di Marianna Ninni
Presentazione

Nata e cresciuta in un piccolo paesino della provincia tarantina, tra i colori e gli odori del mare, e i sapori della cucina tradizionale, mi sono trasferita a Milano subito dopo aver finito il liceo per continuare i miei studi universitari. Convinta fin da piccola che avrei fatto l’interprete o la traduttrice per unire la passione per lo studio delle lingue a quella del viaggio ho deciso di iscrivermi a lingue anche in università ma la triennale mi ha messo di fronte alla prima decisione della mia vita e l’indirizzo scelto mi ha permesso di conciliare lo studio delle lingue con quello che della comunicazione. E da lì che, pian piano, si è fatto spazio in me l’interesse per i film e per le serie televisive americane e per tutto quello che ci ruota dietro. Mi sono appassionata allo studio dell’etica, al cinema, allo studio di ciò che dietro la creazione di un prodotto cinematografico o seriale dalla creazione alla produzione con una particolare attenzione all’affascinante universo della sceneggiatura che prende le mosse dall’idea di base per costruire intorno a questa personaggi, trame, sottotrame e modi nuo2014vi e sempre affascinanti. La mia fortuna è stata quella di aver studiato con docenti che mi hanno insegnato ad amare i prodotti mediatici senza dimenticare che dietro questi si cela sempre una responsabilità e una finalità non solo ludica ma anche educativa. Ragion per cui sono convinta che sebbene quasi tutto valga la pena di essere guardato, sono altrettanto convinta che proprio questo tutto vada anche contestualizzato.  Ho cominciato ad occuparmi di news lavorando in una piccola radio di provincia. Ho continuato con degli stage in Italia e all’Estero che mi permettessero di migliorare lo studio della lingua e approfondire quello sulla comunicazione. Mi sono laureata in Cattolica a Milano con una tesi sull’Umorismo ebraico nella sitcom americana con l’ultimo capitolo dedicato alla serie televisiva americana Seinfeld e ho continuato a cercare il mio posto all’interno di questa società nella speranza che quelli che sono i sogni che inseguiamo possano trasformarsi in realtà. Adesso continuo a collaborare con diverse redazioni e coltivo, nel mio tempo libero, la passione per il cinema gestendo con un gruppo di amici un cineforum in una piccola sala della provincia lombarda. E sebbene si faccia fatica, sebbene non sia facile sopravvivere in un momento in cui il cinema soffre momenti difficili, nella nostra piccola realtà si parla tutti i lunedì sera di cinema, di storie, di personaggi raccolti tutti insieme all’interno di un piccolo cinema dove si discute e ci si scambia opinioni in un’atmosfera che è sempre magica e familiare. 

Facebook-profile-Marianna-Ninni

Google-profile-Marianna-Ninni

Twitter-account-Marianna-Ninni

Ilnkedin-profile-Marianna-Ninni