Ritratto di Marco Rovaris
Autore Marco Rovaris :: 25 Giugno 2014

Il sequel di Planes sarà distribuito nelle sale il 28 agosto 2014, ma l'anteprima nazionale tocca a Giffoni Film Festival. L'aereo velocista Dusty scopre a malincuore di non poter più gareggiare, ma la soluzione è una grintosa squadra antincendio

Planes 2 al Giffoni Film Festival

L'edizione 44 del Giffoni Film Festival ospiterà l'attesa anteprima di Planes 2 - Missione Antincendio (Planes: Fire & Rescue, 2014), sequel del fortunato Planes dello scorso anno, a sua volta spin-off della saga Cars. Il festival sarà in programmazione dal 18 al 27 luglio e la giornata d'apertura sarà proprio dedicata al film d'animazione distribuito in 3D da The Walt Disney Company Italia, prima di debuttare ufficialmente in sala il 28 agosto e in qualche altra anteprima regionale il 13. La colonna sonora del film è di Mark Mancina e le canzoni sono state composte dalla star della musica country Brad Paisley e dall’esordiente Spencer Lee, mentre i brani con il pianoforte acustico sono eseguiti da Bruce Hornsby.

La trama del film si basa sulla seconda possibilità, tema decisamente cavalcato da Hollywood, da sempre abituata a scommettere sulle nuove chance degli eterni esclusi. Infatti il campione mondiale di volo Dusty, il protagonista, scopre di non poter più competere ad alte velocità e, cosciente di non poter più gareggiare per difendere il primato, decide di dedicarsi al soccorso antincendio. Così, con una nuova squadra di eroi volanti, Dusty si dedica alla salvaguardia del Parco Nazionale Piston Peak. Il regista Bobs Gannaway sottolinea il valore del riscatto e della reincarnazione in un qualcosa d'altro, proprio come succede ai personaggi di Planes 2 - Missione Antincendio, che, prima di diventare quello che sono ora, hanno avuto una vita precedente dove sono stati altro. Del resto Dusty è un aereo di tipo agricolo che, nel film precedente, diventa mezzo da competizione, ma ora è il momento di reinventarsi.

John Lasseter, produttore esecutivo e una delle mani da cui è nato lo script, ha dichiarato che fosse inevitabile un preciso lavoro di documentazione storica, affinché la funzione degli aerei non sembrasse casuale, ma giustificata storicamente. Proprio una serie di studi ha portato alla luce che, effettivamente, le prime squadre d'attacco erano aerei agricoli: il resto vien da sé, conoscendo la natura di base di Dusty. Altre analisi hanno dimostrato che il modello di aereo del protagonista è anche usato per sedare gli incendi dei boschi ed ecco che il plot sembra costruirsi da solo, grazie semplicemente a una legittimità storica che garantisce credibilità. Il SEAT - acronimo di Single Engine Air Tanker e cioè aereo cisterna monomotore - è l’aereo più piccolo della flotta aerea antincendio. Inoltre il primo aereo cisterna, completamente operativo, era un aereo agricolo modificato che ha prestato il suo primo servizio nella foresta nazionale di Mendocino nel 1955.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box