Abbonamento Annuale Completo al canale di informazione libera

Ritratto di Redazione
Autore Redazione :: 20 Aprile 2021

Polsat, una delle più importanti società di media dell'Europa centrale, ha selezionato Sony Professional Solutions come prime contractor per il primo OB van IP 4K di questo tipo in Europa

OB van IP 4K

Sony ha consegnato il primo OB van HD a Polsat nel 2007, all'epoca uno dei primissimi in assoluto in Europa. Forte della collaborazione a lungo termine e dell'esperienza tecnologica di Sony, Polsat ha nuovamente scelto Sony come partner tecnologico e commerciale per il suo nuovo van di punta. Anche se le tecnologie e l'esperienza di Sony sono state determinanti per lo sviluppo del design e dell'infrastruttura principali del van, il progetto ha visto anche la collaborazione delle aziende locali 4Vision e Autokontene.

A fronte dell'aumento esponenziale della richiesta di contenuti, ulteriormente accentuato dalla pandemia, Polsat ha elaborato una strategia orientata al futuro per rivoluzionare il proprio modello di business attraverso cambiamenti tecnologici e operativi. Questo veicolo è frutto della consulenza con svariati partner locali e globali, come Sony e 4Vision. Il van si inserisce perfettamente nel progetto di trasformazione aziendale, grazie all'infrastruttura completamente IP e alle apparecchiature in grado di produrre in qualsiasi formato, come l'HDR e il 4K, con un'eccezionale flessibilità in termini di applicazioni e di workflow. 

Andrzej Szymański, CTO (Chief Technological Officer) di Polsat, ha commentato: "Sappiamo che il futuro del settore dei media e del broadcast sarà determinato in gran parte dalle tecnologie all'avanguardia in grado di offrire al pubblico contenuti straordinari. A tal fine ci siamo impegnati a realizzare un veicolo scalabile capace di soddisfare questa esigenza. Sony è il nostro partner di fiducia grazie alla sua consolidata conoscenza del settore e alla spiccata capacità di innovazione. Tuttavia, questo progetto è anche il frutto della collaborazione con svariati partner per l'implementazione, come 4Vision, Autokontener e altri vendor tecnologici. Questo progetto rappresenta il primo passo della trasformazione a lungo termine della nostra infrastruttura e dei nostri workflow, che renderà la produzione e la distribuzione di contenuti più efficienti, flessibili, scalabili e reattive."

Il sistema mette al servizio di Polsat funzionalità di produzione estremamente potenti e flessibili per i programmi televisivi e in particolare per la messa in onda di eventi sportivi, artistici e di intrattenimento di grandi dimensioni. Il nuovo OB van consente anche di produrre i programmi in formato UHD/HD HDR.

Hiroshi Kajita, Head of Media Solutions di Sony Professional Solutions, ha commentato: "Sony è un'azienda che vanta solide basi tecnologiche. Siamo molto soddisfatti di portare avanti collaborazioni a lungo termine con un cliente come Polsat e un partner locale come 4Vision, non solo per il rafforzamento della partnership, ma anche perché condividiamo la stessa visone: continuare a offrire tecnologie e risorse sempre migliori per ottimizzare l'esperienza del pubblico".

Lungo 14 metri, l'OB van sarà completamente equipaggiato con una suite delle più recenti innovazioni tecnologiche di Sony, tra cui le telecamere 4K HDR HDC-3500 e HDC-P50, lo switcher video XVS-9000, il server video PWS-4500 e i monitor professionali PVM/BVM. Le tecnologie Live Element Orchestrator e IP Live System Manager di Sony sono state selezionate per le attività di monitoraggio e controllo gestionale del sistema, basate sugli switch IP COTS di Cisco. L'intero sistema rispetta l'ultima suite di standard aperti SMPTE 2110 e AMWA NMOS, supportando l'interoperabilità con i sistemi attuali e futuri che Polsat utilizzerà per questo veicolo.

Progettate per i sistemi IP nativi, le tecnologie Live Element Orchestrator e IP Live System Manager rappresentano le solide basi necessarie per gestire, controllare e monitorare l'infrastruttura di produzione e tutti i dispositivi edge dell'intero OB van. Completano il sistema il mixer XVS-9000 e le system camera HDC-3500 e HDC-P50, perfettamente integrati nell'infrastruttura IP centrale.

Per le produzioni HDR e SDR, saranno adottate le modalità operative e il workflow SR Live for HDR. Basato sul set di strumenti delle telecamere HDC e XVS-9000, il sistema è completato dall'aggiunta dei convertitori HDR HDRC-4000 e NXLK-IP50Y, che arricchiranno con nuove risorse le funzionalità di elaborazione centrale del van.

Il veicolo comprenderà anche un array di risorse di altri fornitori di terze parti, come un mixer audio SSL, un sistema talkback Riedel, ottiche Fujinon, un processore di rete Imagine Selenio per il multiview, collegamenti wireless VISLINK, SPG e monitoraggio della forma d'onda Leader, collegamenti in fibra BroaMan e networking Cisco.

Il van sarà consegnato a Polsat nel 2021.

Sony ha consegnato il primo OB van HD a Polsat nel 2007, all'epoca uno dei primissimi in assoluto in Europa. Forte della collaborazione a lungo termine e dell'esperienza tecnologica di Sony, Polsat ha nuovamente scelto Sony come partner tecnologico e commerciale per il suo nuovo van di punta. Anche se le tecnologie e l'esperienza di Sony sono state determinanti per lo sviluppo del design e dell'infrastruttura principali del van, il progetto ha visto anche la collaborazione delle aziende locali 4Vision e Autokontene.

A fronte dell'aumento esponenziale della richiesta di contenuti, ulteriormente accentuato dalla pandemia, Polsat ha elaborato una strategia orientata al futuro per rivoluzionare il proprio modello di business attraverso cambiamenti tecnologici e operativi. Questo veicolo è frutto della consulenza con svariati partner locali e globali, come Sony e 4Vision. Il van si inserisce perfettamente nel progetto di trasformazione aziendale, grazie all'infrastruttura completamente IP e alle apparecchiature in grado di produrre in qualsiasi formato, come l'HDR e il 4K, con un'eccezionale flessibilità in termini di applicazioni e di workflow. 

Andrzej Szymański, CTO (Chief Technological Officer) di Polsat, ha commentato: "Sappiamo che il futuro del settore dei media e del broadcast sarà determinato in gran parte dalle tecnologie all'avanguardia in grado di offrire al pubblico contenuti straordinari. A tal fine ci siamo impegnati a realizzare un veicolo scalabile capace di soddisfare questa esigenza. Sony è il nostro partner di fiducia grazie alla sua consolidata conoscenza del settore e alla spiccata capacità di innovazione. Tuttavia, questo progetto è anche il frutto della collaborazione con svariati partner per l'implementazione, come 4Vision, Autokontener e altri vendor tecnologici. Questo progetto rappresenta il primo passo della trasformazione a lungo termine della nostra infrastruttura e dei nostri workflow, che renderà la produzione e la distribuzione di contenuti più efficienti, flessibili, scalabili e reattive."

Il sistema mette al servizio di Polsat funzionalità di produzione estremamente potenti e flessibili per i programmi televisivi e in particolare per la messa in onda di eventi sportivi, artistici e di intrattenimento di grandi dimensioni. Il nuovo OB van consente anche di produrre i programmi in formato UHD/HD HDR.

Hiroshi Kajita, Head of Media Solutions di Sony Professional Solutions, ha commentato: "Sony è un'azienda che vanta solide basi tecnologiche. Siamo molto soddisfatti di portare avanti collaborazioni a lungo termine con un cliente come Polsat e un partner locale come 4Vision, non solo per il rafforzamento della partnership, ma anche perché condividiamo la stessa visone: continuare a offrire tecnologie e risorse sempre migliori per ottimizzare l'esperienza del pubblico".

Lungo 14 metri, l'OB van sarà completamente equipaggiato con una suite delle più recenti innovazioni tecnologiche di Sony, tra cui le telecamere 4K HDR HDC-3500 e HDC-P50, lo switcher video XVS-9000, il server video PWS-4500 e i monitor professionali PVM/BVM. Le tecnologie Live Element Orchestrator e IP Live System Manager di Sony sono state selezionate per le attività di monitoraggio e controllo gestionale del sistema, basate sugli switch IP COTS di Cisco. L'intero sistema rispetta l'ultima suite di standard aperti SMPTE 2110 e AMWA NMOS, supportando l'interoperabilità con i sistemi attuali e futuri che Polsat utilizzerà per questo veicolo.

Progettate per i sistemi IP nativi, le tecnologie Live Element Orchestrator e IP Live System Manager rappresentano le solide basi necessarie per gestire, controllare e monitorare l'infrastruttura di produzione e tutti i dispositivi edge dell'intero OB van. Completano il sistema il mixer XVS-9000 e le system camera HDC-3500 e HDC-P50, perfettamente integrati nell'infrastruttura IP centrale.

Per le produzioni HDR e SDR, saranno adottate le modalità operative e il workflow SR Live for HDR. Basato sul set di strumenti delle telecamere HDC e XVS-9000, il sistema è completato dall'aggiunta dei convertitori HDR HDRC-4000 e NXLK-IP50Y, che arricchiranno con nuove risorse le funzionalità di elaborazione centrale del van.

Il veicolo comprenderà anche un array di risorse di altri fornitori di terze parti, come un mixer audio SSL, un sistema talkback Riedel, ottiche Fujinon, un processore di rete Imagine Selenio per il multiview, collegamenti wireless VISLINK, SPG e monitoraggio della forma d'onda Leader, collegamenti in fibra BroaMan e networking Cisco.

Il van sarà consegnato a Polsat nel 2021.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box

Per condividere o scaricare questo video: TV Animalista