Ritratto di Luca Carbonaro
Autore Luca Carbonaro :: 26 Ottobre 2016

Pubblicato il primo trailer ufficiale di "Man Down", nuova pellicola diretta da Dito Montiel, con protagonista il noto attore Shia Labeouf

Man Down

Lionsgate ha pubblicato il trailer ufficiale di Man Down, nuovo thriller psicologico diretto dal regista Dito Montiel (A Guide to Recognizing Your Saints). Il protagonista della pellicola sarà l'attore con il quale ha collaborato al suo debutto cinmatografico, Shia Labeouf. La sceneggiatura è a cura di Adam Simon ed è stato prodotto da Alba Krantz, Stephen McEveety e Jon Burton.

Nel cast del film ci saranno nomi del calibro di Gary Oldman, Kate Mara, Clifton Collins Jr. e Jai Courtney (di recente visto nel ruolo di Captain Boomerang in Suicide Squad). L'uscita ufficiale, almeno nelle sale americane, è prevista per il prossimo 2 dicembre. Man Down è stato proiettato in anteprima al Festival di Venezia, ricevendo opinioni abbastanze negative da parte della critica, che però hanno elogiato la performance dell'attore, considerandola autentica e forse troppo intensa.

Questa la sinossi ufficiale della pellicola: Gabriel Drummer (Shia Labeouf) è un marine di trent’anni congedato dopo un catastrofico errore in Afghanistan. L’avvocato di Gabriel, Peyton Calvin, lo guida nel tentativo di fare chiarezza percorrendo l’instabile confine tra percezione e realtà. Gli spettatori sono condotti in un complesso labirinto pieno di violenti colpi di scena psicologici. I segreti inquietanti e la tensione fanno di Man Down un thriller avvincente in cui la guerra moderna ha trasformato il protagonista in una bomba umana a orologeria. 

Questo, invece, il commento del regista: "Man Down è il mio sesto film in otto anni. Per molti versi è stato il più difficile, per questo lo amo molto. Dopo A Guide to Recognizing Your Saints, io e Shia stavamo cercando la cosa giusta da fare insieme. Questo film è stato una sfida per entrambi, dovendo affrontare alcuni temi delicati incentrati sulla figura di un padre che cerca di preservare la propria famiglia in un mondo devastato".

"Con Man Down l’idea era di far sì che l’argomento della guerra non restasse relegato alla cronaca, ma venisse sperimentato da ciascuno in modo molto realistico. Come dice il personaggio di Roberts nel film, la guerra sta venendo a casa. Abbiamo girato tutto in loco, con pochi effetti visivi. Man Down è un film indipendente nel vero senso della parola. Girato in ventiquattro giorni, da un gruppo di produttori che hanno lavorato duro, con una videocamera che registrava tutto quello che trovavamo in giro. È sporco, reale e onesto, proprio come lo volevo".

Categorie generali: 

Facebook Comments Box

Video Dominion