Ritratto di Federica Marcucci
Autore Federica Marcucci :: 13 Settembre 2016

Da "Quarto Potere" fino a "Grand Budapest Hotel" ecco quali sono i 10 migliori film che hanno sfruttato al meglio la tecnica del flashback

Big Fish

Espediente narrativo che al cinema si esplica soltanto in fase di montaggio, il flashback ha trovato nella settima arte coniugazioni uniche e interessanti, dando vita a numerose sperimentazioni, ma allo stesso tempo anche a un linguaggio consolidato. Ecco quali sono i migliori 10 film raccontati attraverso i flashback:

Quarto Potere (1941)
Il capolavoro di Orson Welles ci conduce a ritroso nella vita di un facoltoso magnate, attraverso le parole di chi l'ha conosciuto e su quell'ultima parola che lui stesso ha pronunciato prima di morire: "Rosabella". La sciarada più bella della storia del cinema.

Edward Mani di Forbice (1990)
Il cult di Tim Burton salutava gli anni '90 con aria stranamente naïf, ma al contempo disincantata. La bizzarra storia d'amore tra Edward (Johnny Deep) e la bella Kim (Winona Ryder) è narrata proprio da quest'ultima, ormai anziana, a una nipotina.

Forrest Gump (1994)
Tom Hanks è l'indimenticabile protagonista di uno dei film più celebri degli ultimi trent'anni. Seduto a una pensilina e in attesa di un autobus, Forrest Gump racconta ai passanti la sua vita incredibile... sempre intrecciata con gli eventi più importanti della storia contemporanea.

I soliti sospetti (1995)
L'intera vicenda non altro che la ricostruzione di eventi già passati da parte del truffatore Roger "Verbal" Kint (Kevin Spacey). Ma ben presto si scoprirà che labile è il confine tra verità e menzogna.

Titanic (1997)
11 Oscar per il film di James Cameron che è già una pietra miliare del cinema. La tragedia del Titanic e l'appassionata storia d'amore con un giovane di nome Jack (Leonardo Di Caprio) rivive nei ricordi dell'anziana Rose (Gloria Stuart/Kate Winslet), scampata al naufragio. 

Salvate il soldato Ryan (1998)
Un uomo anziano si commuove di fronte a una lapide di un cimitero militare in Normandia. La sua memoria va al giorno dello sbarco, il 6 giugno 1944. Secondo Oscar di Spielberg per la miglior regia.

Big Fish (2003)
​Tim Burton dirige una favola bizzarra che narra le incredibili avventure di un uomo chiamato Edward Bloon (Ewan McGregor), attraverso i racconti di quest'ultimo il figlio riscopre la vera essenza di suo padre.

Le pagine della nostra vita (2004)
​In una casa di riposo tutti i giorni un uomo racconta a una donna la storia d'amore di due giovani, innamoratisi molti anni prima. Uno stratagemma per far rivivere nella memoria dell'amata moglie malata i ricordi di una vita passata insieme. Tratto da un romanzo di Nicholas Sparks.

The Millionaire (2008)
​Danny Boyle racconta la favola di un giovane dei sobborghi più poveri di Mumbai, Jamal, che partecipa al famoso quiz televisivo arrivando fino all'ultima fatidica domanda. Ogni risposta si cela dietro alle difficoltà affrontate in passato e ai tentativi per incontrare di nuovo la bella Latika.

Grand Budapest Hotel (2014)
​Eccessivo, bizzarro ma allo stesso tempo accessibile, l'ultimo film di Wes Anderson rimbalza dai nostri giorni al 1932, al 1968, passando per il 1985 per raccontare la favolosa storia del Grand Budapest Hotel. Ispirato ai racconti di Stefan Zweig.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box

Video Dominion