Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 17 Maggio 2016

Bernardo Bertolucci vestirà i panni del Presidente di Giuria di un nuovo Festival che vedrà in concorso dei cortometraggi sui problemi climatici del mondo. Con lui, tra gli altri, Mika Kaurismaki e Pablo Trapero

Bernardo Bertolucci

Sono ormai passati 4 anni dal suo ultimo bellissimo film (Io e te), ma non crediate che il grande Bernardo Bertolucci si sia allontanato dal cinema. L'ultima notizia, infatti, è che il cineasta vestirà i panni del Presidente di Giuria di un nuovo Festival che vedrà in concorso dei cortometraggi sui problemi climatici del mondo. 

A curare la manifestazione, il programma Connect4Climate della Banca Mondiale, che svelerà maggiori dettagli in questi giorni al Festival di Cannes. Tra gli altri giurati dell'evento: il produttore Lawrence Bender (Pulp Fiction, Kill Bill – Vol.1), il regista argentino Pablo Trapero (fresco di premio come Miglior Regia all'ultimo Festival di Venezia per El Clan), l'autrice finlandese Mika Kaurismaki (Los Angeles senza meta), e la pluripremiata producer pakistana Sharmeen Obaid-Chinoy (Saving Face).

Vulcan Prods, casa di produzione dietro opere come Ivory Rising, figura come partner ufficiale del Festival, mentre Enel vestirà i panni di sponsor ufficiale. La competizione si rivolge a tutti i film-maker dai 14 ai 35 anni, e che intendano esplorare le scottanti questioni climatiche partendo dalle domande più basilari: Che cosa significa per me il cambiamento climatico? Quali azioni sto compiendo per mitigare l'avanzare del riscaldamento globale? Qual è il mio messaggio al mondo?

[Leggi anche: Bertolucci, Sorrentino, Garrone e altri mandano una lettera al governo italiano]

Per conoscere i vincitori dell'evento, bisognerà attendere il summit internazionale sul cambiamento climatico previsto a Marrakech in novembre. Che dire? Buon lavoro a Connect4Climate e alla giuria capitanata dal nostro Bernardone, e che vinca il migliore!

Categorie generali: 

Facebook Comments Box