Ritratto di Simona Carradori
Autore Simona Carradori :: 29 Settembre 2016

Nonostante i commenti davvero risentiti del maestro dell'orrore nei confronti del collega Rob Zombie, sembra che la questione si sia risolta definitivamente, come fa sapere Carpenter direttamente dalla sua pagina Twitter: "è una notizia vecchia"

John Carpenter, Rob Zombie

All'inizio di questa settimana è scoppiata una piccola faida tra il maestro dell'horror John Carpenter e il regista Rob Zombie, che ha fatto in pochissimo tempo il giro del web. L'autore de Le streghe di Salem avrebbe mentito riguardo la reazione avuta da Carpenter nel momento in cui è venuto a sapere che Zombie avrebbe lavorato ad un remake del suo Halloween, sostenendo che fosse "freddo e distaccato".

"Ha mentito su di me. Ha detto che sono stato molto freddo con lui quando mi ha detto che avrebbe rifatto Halloween. Niente potrebbe essere più lontano dalla verità. Gli ho detto 'Fai il tuo film, amico. Questo è il tuo momento. Non preoccuparti per me'. L'ho ampiamente supportato. Perché quel pezzo di me*da abbia mentito io non lo so. Non aveva motivo per farlo", ha dichiarato Carpenter, dimostrando di non aver mandato giù il commento fatto dal collega.

[Leggi anche: John Carpenter torna per il decimo capitolo di “Halloween”]

Inoltre ha aggiunto di non aver apprezzato il lavoro di Zombie, che avrebbe rovinato il personaggio di Michael Myers svelando troppi elementi riguardo la sua identità, andando ad eliminare quindi tutto l'alone di mistero e misticismo che lo contraddistingue da sempre.

Tuttavia Carpenter ci tiene a precisare che ormai questa disputa si è conclusa da un bel po', ed è inutile continuare quindi a parlarne e dare risalto alla vicenda: "A tutti coloro che sono stati affascinati dalla faida JC / RZ, è una notizia vecchia. Abbiamo parlato domenica, abbiamo sepolto l'ascia di guerra. Passiamo oltre", ha scritto il regista sul suo Twitter, chiudendo definitivamente la questione.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box