Abbonamento Annuale Completo al canale di informazione libera

Ritratto di Enrico Bulleri
Autore Enrico Bulleri :: 27 Luglio 2021
Improvvisamente, un uomo nella notte(The Nightcomers)(G.B. 1971), Michael Winner. (Manifesto cinematografico 2F prima edizione cinematografica italiana 1972)

Per la prima volta in Italia, ritrovato nel suo formato corretto cinematografico originale e da nuovo master, il "prequel" di "Giro di vite" di Henry James diretto in Inghilterra da Michael Winner nel 1971. Uno dei film più sommersi con Marlon Brando

Apparentemente un prequel di "Suspense"(The Innocents) , che a sua volta era basato sul classico melodramma gotico di Henry James "Il Giro di vite", "Improvvisamente, un uomo nella notte"(The Nightcomers nel titolo italiano),  vede il famoso regista britannico Michael Winner provare qualcosa di diverso, vale a dire un film in costume imperniato su di una relazione sadomaso tra un servitore irlandese e l'insegnante/tata di due privilegiati orfani.

Dopo la morte dei loro genitori, Flora e Miles vengono lasciati alle cure della repressa e arrazzante governante Miss Jessel (Beacham) e della anzianotta governante Mrs Grose (Thora Hurd). Tuttavia, è in qualche modo il perverso e manipolatore Peter Quint (Brando), il giardiniere della magione, che sembra avere la maggiore influenza sui bambini in assenza dei genitori. In effetti il ​​nuovo tutore dei bambini, uno zio con base a Londra interpretato da Harry Andrews, si rifiuta di dire loro cosa è realmente successo ai loro genitori, e continua semplicemente a pagare per il loro mantenimento da lontano.

Un po' come i bambini sotto la sua custodia, la signorina Jessel si ritrova rapita dal carisma di Quint, ma in qualche modo respinta dalle sue opinioni e inclinazioni sessuali, quelle che gli piace praticare su di lei, inclusa una porzione di rapporti sessuali piuttosto rudi, orientati al sadomaso. Quando Miles assiste accidentalmente ad alcuni di questi giochi sessuali, in seguito tenta di ricreare ciò che ha visto con sua sorella - una scena molto audace a cui assistere, ancor più in questo periodo post di caccia alle streghe. Oltre alla chiara sessualizzazione dei ragazzini, la cosa più scioccante è stato il vedere la dimensione della cintura di Quint: è larga quanto l'ego del personaggio e di Marlon Brando.

In effetti i bambini diventano sempre più ossessionati dalla strana storia d'amore tra Quint e la loro insegnante, e vogliono vedere i due stare insieme in modo permanente. È questa ossessione che alla fine porta i bambini da burloni abbastanza innocui, a trafficanti di assassinii.

"The Nightcomers", il titolo originale, è ben più insolito, piuttosto che ancora abbastanza scioccante, nel 2021. È però girato da Winner magnificamente, con alcune grandi composizioni delle immagini, che spesso coinvolgono la splendida campagna del Cambridgeshire, dove venne girato il film.

La recitazione è di prim'ordine, e Marlon Brando si presenta allo stesso tempo affascinante e spaventosamente sadico, anche se non si può così essere sicuri del suo accento irlandese, credo seppur passabile È anche piacevole vedere Thora Hird confrontarsi testa a testa con il grand'uomo e tenergliela bene. Stephanie Beacham interpreta la giovane e ingenua governante, e anche se per la maggior parte del tempo si può essere piuttosto incerti sulle motivazioni del suo personaggio,  ha un bel corpo e notevole sensualità, anche grazie a questo il film guadagna almeno una stelletta in più. È anche ovviamente affascinata e sessualmente eccitata da Quint, e per questo motivo è più di una volta come posseduta dal demone dell'eccesso sessuale.

 

Questo è il tipo di film che si poteva fare solo nel decennio che il gusto e il perbenismo dei nostri tempi ha completamente fatto dimenticare, ovvero gli anni Settanta. Non solo ci sono diverse bizarrie coinvolgenti dei bambini, ma abbiamo anche bambole voodoo e rospi esplosivi che fumano sigari, i quali fanno parte delle scene. L'intero scenario del film sembra essere invischiato del suo strambo mondo privato, comprendente stregoneria, crudeltà sugli animali e alcuni momenti S & M piuttosto stravaganti. Inoltre, non riesco a immaginare che la salute e la sicurezza del cast e della troupe fossero in cima all'agenda di Winner quando vennero effettuate le riprese, a giudicare da alcune delle difficoltà in cui si trovano i personaggi, incluso il giovane Miles che attraversa una parete rocciosa di una cava appeso a un aquilone.

Vale la pena vedere "Improvvisamente, un uomo nella notte" solo perché è un film così strano, di quelli che probabilmente non vedremo mai più – addirittura nella filmografia di Brando, e i quali non mancano di certo.

"The Nightcomers" è stato da poco pubblicato du dvd dalla solita Sinister, dal master estero HD di una edizione in Blu-ray. Finalmente nell'originale formato cinematografico e non come nel precedente dvd Stormovie e 4:3, include inoltre una presentazione di un minuto e mezzo dello stesso Michael Winner, presente pure nelle edizioni estere, un trailer cinematografico, un teaser trailer, e la galleria fotografica.

The Nightcomers (1971) - VHS Trailer [Embassy Entertainment]
IT Jerry Fielding - Main Title - (The Nightcomers, 1971)
"The Nightcomers" 1972 Opening Titles
Stephanie Beacham and Marlon Brando in "The Nightcomers"

Voto della redazione: 

3

Facebook Comments Box

Per condividere o scaricare questo video: TV Animalista