Ritratto di Redazione
Autore Redazione :: 2 Settembre 2019

Vedere, fare e pensare il cinema a scuola: scenari e prospettive, in programma martedì 17 settembre al Cinema Arlecchino di Milano, è l'appuntamento, rivolto a docenti, educatori, animatori un approfondimento su ruolo, significato e senso del cinema

Selfie

Nell’era digitale la “settima arte” può rappresentare ancora un linguaggio efficace e coinvolgente per le giovani generazioni? Può il cinema essere considerato un testo narrativo di alta qualità? È sensato oggi imparare a studiare il cinema come linguaggio, a guardarlo come un processo che si costruisce insieme e provare anche a “farlo” mettendo l’occhio dietro la macchina da presa e smontando i meccanismi su cui si fonda?

Questi gli spunti di riflessione del seminario Vedere, fare e pensare il cinema a scuola: scenari e prospettive, in programma martedì 17 settembre (ore 14.30 – 19.00) al Cinema Arlecchino di Milano. L’appuntamento, rivolto a docenti, educatori, animatori, propone - attraverso la voce di importanti esperti del settore – un approfondimento su ruolo, significato e senso, ma anche su forme, modalità e strategie di promozione dei percorsi di educazione al cinema nell’era dei new media.

Durante l’incontro verrà presentato ABCinema. Una navigazione nei codici del linguaggio filmico tra sala, schermo e rete, un progetto di AGIS lombarda, con la direzione artistica di Patrizia Canova, in collaborazione con il Centro Studi Cinematografici.

L'iniziativa, realizzata nell'ambito del Piano Nazionale Cinema a Scuola promosso dal MiBAC e dal MIUR, offrirà gratuitamente a docenti e studenti di dieci città lombarde, nei mesi di ottobre e novembre 2019, l’opportunità di partecipare a laboratori, incontri con autori e professionisti del settore, proiezioni di film nelle sale cinematografiche oltre alla possibilità di consultare un catalogo di film online e di usare uno spazio virtuale in rete dedicato alla didattica del cinema. Il tutto per consentire ai giovani spettatori del terzo millennio di indagare e scoprire alcuni elementi fondamentali del linguaggio cinematografico come i mestieri del cinema e il lavoro del set, l’evoluzione degli effetti speciali, la dimensione del suono nei film, la storia e le tecniche del cinema d’animazione.

Il pomeriggio si concluderà con la proiezione di Selfie di Agostino Ferrente. Girato in “video-selfie”, il film racconta una realtà sociale complessa nella quale non diventare camorrista per degli adolescenti può essere una scelta importante. Saranno presenti in sala il produttore del film Gianfilippo Pedote e i due giovani interpreti-operatori di macchina Alessandro Antonelli e Pietro Orlando.

Il seminario – a ingresso libero con prenotazione obbligatoria entro venerdì 13 settembre - è riconosciuto dal Miur. Ai docenti iscritti verrà concessa l’autorizzazione al distacco e rilasciato un attestato di partecipazione valido ai fini della formazione docenti.

DETTAGLIO PROGRAMMA

ORE 14.30
IL CINEMA IN AMBITO DIDATTICO-EDUCATIVO
strategie e percorsi di animazione cinematografica

- Patrizia Canova, esperta di Media Literacy, comunicazione interculturale e cinema; autrice di numerosi documentari di carattere educativo-sociale e da 35 anni docente per passione.
- Giancarlo Zappoli, direttore di MYmovies, critico cinematografico, direttore artistico di Castellinaria Festival del cinema Giovane di Bellinzona, lettore di sceneggiature per il MIBAC.

DALLE ORE 15.00

SCHERMI ATTIVI, CONDIVISI
un percorso di ricerca sperimentale sull'uso creativo dello smartphone in contesto socio/educativo
- Vincenzo Beschi, presidente associazione Avisco Brescia - docente di didattica della multimedialità e Multimedialità dei beni culturali - Accademia di Belle Arti Santa Giulia di Brescia.

IL CINEMA TRA PERCORSI EDUCATIVI E SENTIERI FORMATIVI
educare al senso iconico tra visione e produzione audiovisiva
- Carlo Zelindo Baruffi, docente di elementi di didattica - Università Cattolica di Brescia e di educazione ai Media - Libera Università di Bolzano.

BOOKTRAILER E STORYTELLING 
contaminare letteratura, cinema e TIC e creare un punto d'incontro tra studenti e insegnanti attorno al concetto di "ri-creazione"
- Laura Forcella Iascone, Comitato scientifico del Booktrailer Film Festival

CINEMA SENZA BARRIERE®
un progetto di accessibilità culturale che rende possibile l’esperienza cinematografica anche ai disabili sensoriali
- Eva Schwarzwald, direttrice artistica del progetto Cinema senza barriere di Milano, e membra dell’associazione E.C.F.A. European Children's Film Association.

ORE 16.30
PRESENTAZIONE DEL PROGETTO ABCINEMA

Una navigazione nei codici del linguaggio filmico tra sala, schermo e rete

Domenico Dinoia, presidente ANEC lombarda
Anita Di Marcoberardino, AGIS lombarda
Patrizia Canova, direttrice artistica del progetto ABCinema
Mariolina Gamba, presidente del Centro Sudi per l’Educazione all’Immagine
Matteo Corbi - Designer, Vfx Artist, regista e conduttore dei laboratori sugli effetti speciali nell’ambito del progetto ABCinema
Gigi Corsetti - Filmmaker, fotografo, formatore presso Multimagine e conduttore dei laboratori sul cinema d’animazione nell’ambito del progetto ABCinema

ORE 17.30
SELFIE di Agostino Ferrente
Variare la prospettiva: l’esperienza del film Selfie. Dialogo tra Giancarlo Zappoli, il produttore Gianfilippo Pedote e i giovani protagonisti del film.
A seguire proiezione del film SELFIE, di Agostino Ferrente, con Alessandro Antonelli e Pietro Orlando. Durata: 78 minuti.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box