Ritratto di Erika Favaro
Autore Erika Favaro :: 24 Maggio 2016

La BBC Film, il BFI e Film4 accolgono con entusiasmo la notizia della Palma d'Oro a "I, Daniel Blake" e del Premio della Giuria a "American Honey"

I, Daniel Blake

Succede un po’ in tutti i paesi, Italia e Gran Bretagna comprese: quando un film vince un premio ad un festival tutti cominciano ad assumersi un minimo di merito.

Succede anche alla chiusura della 69ª edizione del Festival di Cannes che si è concluso con l’assegnazione della Palma d’Oro al grande Ken Loach per il suo I, Daniel Blake.

Molte sono state le dichiarazioni provenienti dall’universo produttivo, senza dubbio settore fondamentale per l’esistenza e la sopravvivenza del cinema.

Christine Langan – direttrice della BBC Films – ha dichiarato: “Siamo onorati alla BBC Films per aver sostenuto Ken e ci congratuliamo di cuore con lui e la sua squadra per questo film potente ed emozionante. I, Daniel Blake è una lezione di cinema connesso con la vita moderna e con la gente normale, siamo felicissimi che tutto questo sia stato riconosciuto”.

Si tratta di una grande soddisfazione per l’industria nazionale visto che è passato solo un anno da quando la Gran Bretagna lamentava la mancanza di film inglesi in concorso a Cannes. Per di più questa volta Ken Loach – che vince la sua seconda Palma d’Oro, dopo quella del 2006 per Il vento che accarezza l’erba – non è però stato l’unico regista britannico a ricevere un riconoscimento. Tra la lista dei premiati infatti c’è anche Andrea Arnold con il suo American Honey (Premio della Giuria) in cui si racconta la storia di una ragazza che lascia la famiglia per seguire un gruppo di ragazzi in un’avventura attraverso il Midwest. La regista e sceneggiatrice britannica sembra essere molto affezionata al Premio della Giuria visto che le è stato assegnato per la terza volta consecutiva dopo Red Road (2006) e il notevolissimo Fish Tank (2009).

[Leggi anche: Ken Loach torna a girare, il prossimo film sarà "I, Daniel Blake"]

Il film è stato prodotto dal British Film Industrie e da Film4; “America Honey è un’odissea appassionata e brillante che ci conduce nel cuore dei giovani diseredati americani” ha detto la direttrice creativa di Film4, Rose Garnett. “Film4 è orgogliosa  di aver supportato il progetto fin dall’inizio. Andrea è una delle registe più brave in circolazione, e America Honey è un punto di riferimento che porta il suo talento al centro del panorama cinematografico mondiale”. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box

Video Dominion