Ritratto di Erika Favaro
Autore Erika Favaro :: 22 Luglio 2016

L’attrice dirigerà “The Bell Jarr”, tratto dall’omonimo romanzo di Sylvia Plath

Kirsten Dunst

Kirsten Dunst non è solo un’attrice e in passato ce ne ha dato prova curando la regia di alcuni cortometraggi. La rivista Deadline Hollywood però riporta la notizia secondo cui la giovane americana con cittadinanza tedesca sarebbe pronta a fare il suo debutto nel mondo del lungometraggio, dirigendo The Bell Jarr. Si tratta dell’adattamento de La campana di vetro, unico romanzo di Sylvia Plath pubblicato nel 1963.

La Dunst sembra avere le idee chiare e infatti ha già ingaggiato Dakota Fanning (La guerra dei mondi, The Twilight Saga) per il ruolo di protagonista. Sarà lei ad interpretare il personaggio di Esther Greenwood, una giovane donna che riceve una borsa di studio per fare un tirocinio presso una delle più importanti riviste di moda di New York e che in seguito a problemi di depressione tenta il suicidio e viene rinchiusa in un ospedale psichiatrico.

Il romanzo ha diversi punti in comune con la biografia dell’autrice, una figura molto interessante per capire la poesia femminile americana del Novecento e la vita di una donna che purtroppo si tolse la vita proprio lo stesso anno in cui pubblicò il suo romanzo con uno pseudonimo. La Priority Pictures ha quindi acquisito i diritti che erano stati acquistati da Studio Canal, The Bell Jarr infatti era già diventato un film nel 1979 il cui ruolo principale era stato affidato a Marilyn Hassett.  

[Leggi anche: Kirsten Dunst e Michael Shannon nel nuovo trailer di "Midnight Special"]

Il caso vuole che presto vedremo la Fanning recitare in American Pastoral diretta da Ewan McGregor, un altro debutto alla regia per un attore che decide di adattare uno dei romanzi più importanti della letteratura statunitense.

Per chi invece volesse recuperare i cortometraggi di Kirsten Dunst uno si intitolava Welcome con Winona Ryder e John Hawkes e l’altro Bastard con Brian Geraghty and Lukas Haas, visto al Tribeca Film Festival e in programma anche a Cannes. o anche il divertente Aspirationaldi cui già abbiamo parlato, in cui si schierava contro i selfie.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box

Video Dominion