Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 29 Giugno 2014

Sam Raimi potrebbe dirigere un film bellico tratto dal libro The Outpost: An Untold Story of American Valor. Il grande autore sta attualmente supervisionando il progetto, che parlerà di una sanguinosa battaglia avvenuta in Afghanistan nel 2009

Sam Raimi potrebbe dirigere il film bellico The Outpost, tratto dal libro di Jake Tapper

Un film bellico per Sam Raimi? Possibile. L'autore statunitense è infatti al lavoro sull'adattamento di The Outpost: An Untold Story of American Valor, libro di Jake Tapper che documenta la permanenza U.S.A in Afghanistan, dove nel 2009 persero la vita 53 soldati americani, presi alla sprovvista da un'invasione talebana composta da 400 temibili combattenti. Al momento, è certo che Raimi sarà il produttore e il supervisore della pellicola, ma molti scommettono che potrebbe addirittura dirigerla. 

Finora confermati in squadra Paul Tamasy ed Eric Johnson, nominati all'Oscar per la sceneggiatura di The Fighter, pellicola del 2010 firmata da David O' Russell. In caso Raimi decidesse di girare personalmente la trasposizione, sarebbe la prima volta che lo vedremo in un puro film bellico, regalando ai propri fan una nuova inedita sfaccettatura. Il maestro è infatti particolarmente conosciuto per due generi: l'horror, da La casa a Drag me to hell, e il fumettistico, da Darkman a Spiderman. Certamente grande è l'attesa di vederlo nuovamente sui grandi schermi, dopo il bellissimo tuffo nel fantasy de Il grande e potente Oz, passato nei nostri cinema l'anno scorso. 

Ultimamente, Raimi ha anche diretto due episodi di Rake, serie televisiva Fox interpretato da Greg Kinnear, Miranda Otto, Necar Zadegan e Tara Summers. Inarrestabile il suo lavoro come produttore, la cui lunga lista comprende il reboot di Poltergeist firmato da Gil Kenan e previsto nei cinema americani a partire dal 13 Febbraio 2015, e Murder of a cat, thriller comico di Gillian Greene uscito negli Stati Uniti lo scorso Aprile. Inoltre, in campo televisivo, l'autore curerà la serie Noir, su una misteriosa donna assassina, e Knifeman, tv movie girato da Brian Percival (Storia di una ladra di libri, Downton Abbey). 

Insomma, l'autore si tiene certamente occupato, e non osiamo nemmeno immaginare che meraviglie potrebbe regalarci se dovesse dirigere The Outpost, una storia dalla forte componente drammatica, nonché uno degli episodi più neri della recente storia americana. Intanto, attendendo ulteriori sviluppi, approfittiamo del momento per fare gli auguri a Bruce Campbell, fido amico di Raimi nonché interprete di alcuni dei suoi film più celebrati: l'attore ha compiuto 56 anni lo scorso 22 Giugno. Respect!

Categorie generali: 

Facebook Comments Box