Ritratto di Erika Favaro
Autore Erika Favaro :: 2 Novembre 2015

Il regista di "Grand Budapest Hotel" si dice incuriosito dal genere horror ma anche all'idea di un film natalizio

wes anderson

È passato qualche giorno da quando si parlava del probabile nuovo film di Wes Anderson e si ironizzava sul rapporto del regista con il mondo dei cani che nelle sue storie fanno spesso delle brutte fini; il prossimo lungometraggio dovrebbe, infatti, essere un’animazione in stop-motion incentrata sul migliore amico dell'uomo.

Ma i progetti del regista texano non sono finiti qui: conosciuto per le sue commedie agrodolci e colorate, Wes Anderson – di recente ospite insieme alla scrittrice Donna Tartt alla Festa del Cinema di Roma – con le sue risposte al pubblico ha dimostrato interesse per il genere horror. Il suo film preferito?  Rosemary’s Baby di Roman Polanski, uno dei film più inquietanti e magnifici della storia del cinema mondiale.

Lavorare sull’horror – dice Anderson – sarebbe una sfida che sarebbe ben felice di affrontare: si tratta di un genere ben codificato che lo costringerebbe a dare un tono assai definito alle singole scene. Paura o sollievo quindi, non più comicità e malinconia mischiate come accade nei suoi film come Moonrise Kingdom o Grand Budapest Hotel.

A pensare Wes Anderson in versione horror a dire il vero, ci aveva già pensato – un paio di anni fa – la redazione di Saturday Night Live, il celebre programma di intrattenimento americano. Il trailer satirico di The Midnight Coterie of Sinister Intruders, (che in italiano si può tradurre come Il circolo notturno degli invasori sinistri) è un vero e proprio divertissement dedicato all’immaginario di Wes Anderson; ed imperdibile è Edward Norton nei panni di Owen Wilson, uno dei fedelissimi tra gli attori che lavorano per il regista. Si tratta di un concentrato di personaggi e situazioni che richiamano, tra gli altri, I Tenenbaum e Moonrise Kingdom.

[Leggi anche: Wes Anderson odia i cani oppure no?]

Discutendo di progetti futuri, il regista di Fantastic Mr Fox ha anche scherzato sui film natalizi: “Se fai una bella canzone di Natale, un film o un libro – come ci ha dimostrato Dickens – puoi farci una gran fortuna, ti torna utile ogni anno”. Ironia a parte, vista la sua capacità di creare mondi ed atmosfere, un Natale à la Wes Anderson, noi ce lo auguriamo fortemente. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box

Video Dominion