Abbonamento Annuale Completo al canale di informazione libera

Ritratto di Erika Favaro
Autore Erika Favaro :: 15 Agosto 2016

Quando il genere horror esce dai cliché riesce a regalarci interessanti ritratti di donne coraggiose

Babadook

Le donne nei film horror a volte sono utilizzate solo per gridare di paura e spalancare gli occhi terrorizzati. Fortunatamente  non è sempre così, ci sono dei registi che danno compiti e ruoli più strutturati alle attrici. Prendete l’esempio di Alfred Hitchcock, cineasta di certo non noto per avere sempre un rapporto amichevole con le sue collaboratrici; i suoi personaggi però sono forti, indimenticabili. Ecco alcuni film horror capitanati da protagoniste femminili che vale la pena di rivedere:

Il silenzio degli innocenti
Se un serial killer che scuoia le sue vittime continua a sfuggire alle autorità ecco che entra in campo la giovane agente dell’FBI Clarice Starling -  interpretata da un’impeccabile Jodie Foster – la quale è incaricata di capire la mente deviata dell’assassino interrogando il pericoloso cannibale Hannibal Lector (Anthony Hopkins). Il rapporto di collaborazione che si crea tra i due è inquietante e tiene incollati allo schermo fino all’ultimo minuto del film.

Halloween – La notte delle streghe
Quando Michael Myers, il 30 ottobre del 1978, fugge dal manicomio dove era stato rinchiuso per aver ucciso la sorella, comincia a dare la caccia a tre ragazze. Una di queste - Laurie Strode interpretata da Jamie Lee Curtis – riesce a sfuggirgli in più di un’occasione, nonostante le sue due amiche facciano subito una brutta fine. È una vera e propria eroina in grado di difendersi con semplici oggetti quotidiani, la baby sitter che tutte le famiglie (o quasi) vorrebbero avere vista l’attenzione con cui protegge i bambini dalla furia del killer.

Babadook
È uno degli horror meglio riusciti degli ultimi anni e la protagonista è una madre che si ritrova a crescere un figlio che comincia ad avere comportamenti strani e ad aver paura del babadook, il personaggio di un suo libretto. La trama può sembrare non originale ma è molto interessante vedere come la regista ha trattato il tema della maternità e della solitudine.

[Leggi anche: Come fare un buon film horror: 5 cose da sapere]

L’evocazione – The conjuring
Ambientato nel 1971 e basato su fatti realmente accaduti, L’evocazione racconta l’inferno vissuto  dalla famiglia Perron dopo che si sono trasferiti  in una villa in cui cominciano ad accadere strane cose. Ecco perché si rivolgono a de esperti di fenomeni paranormali tra cui c’è anche Lorraine Warren (Vera Farmiga), personaggio chiave all’interno del racconto. Intelligente, coraggiosa e competente, ma anche lei tormentata da qualcosa…

Categorie generali: 

Facebook Comments Box

Per condividere o scaricare questo video: TV Animalista