Ritratto di Redazione
Autore Redazione :: 15 Ottobre 2016

Per la presentazione al New York Film Festival del suo nuovo film The Lost City of Z, James Gray ha dichiarato di non gradire la tecnologia digitale

James Gray

Per la presentazione al New York Film Festival del suo nuovo film The Lost City of Z, James Gray ha dichiarato di non gradire la tecnologia digitale.

Sembrano cose dell'altro mondo, ma eppure James Gray che non è un cineasta delle vecchia generazione sembra proprio odiare la tecnologia digitale. Gray, infatti, è nato nel 1969, quindi ha "appena" 47 anni. Ciononostante dobbiamo ricordare che la tecnologia digitale ha rivoluzionato i sistemi di produzione appena da qualche anno, a cominciare dal fatto che anche le proiezioni hanno infine fatto a meno della pellicola, il cui trasporto era veramente l'incubo degli esercenti. Gray peraltro inizia la sua avventura da regista da giovanissimo, tanto che ha soli 25 anni quando realizza Little Odessa, il film che lo consacra immediatamente nell'olimpo della regia, per la qualità di questa sua opera prima, sia per la sceneggiatura sia per un cast importante con Tim Roth, Vanessa Redgrave, Maximilian Schell e Edward Furlong. Little Odessa  conquista a Venezia il Leone d'argento.

Il resto è storia con una serie di film tutti interessanti come I padroni della notte e Two Lovers.

Nel corso della conferenza stampa al New York Film Festival, Gray ha spiegato come, nonostante oggi sia la tecnologia digitale a dominare la produzione cinematografica, lui voglia girare in 35mm, che ha un costo addizionale di 750mila dollari. "La risposta è davvero semplice: il 35mm è migliore".

Gray ha continuato dicendo testualmente che odia il digitale e i produttori diventano depressi quando apprendono che un regista vuole usare la pellicola. E non solo, spesso il risultato del digitale è scadente, ma siccome è più semplice della pellicola, allora i filmmaker preferiscono il digitale... Infatti, girare con la pellicola presuppone tante sfide tecnologiche da superare, ma di sicuro il risultato estetico superiore al digitale da parte della pellicola è garantito.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box