Abbonamento Annuale Completo al canale di informazione libera

Ritratto di Redazione
Autore Redazione :: 19 Febbraio 2021

ANAC ha organizzato un omaggio a Giorgio Arlorio, sceneggiatore di grandi film come Crimen, Queimada, Il giorno più corto, Giorgio Arlorio. Avrebbe compiuto 92 anni, lo ricordano con affetto gli amici su Anackino, sabato 27 febbraio dalle 10,00

Omaggio allo sceneggiatore Giorgio Arlorio

Il 27 febbraio Giorgio Arlorio, grande sceneggiatore, uomo di cultura e militante politico compirebbe 92 anni. L’ANAC, che lo ha visto sempre in prima linea nelle battaglie che ha condotto, vuole rendergli omaggio proprio nel giorno del suo compleanno con la diretta streaming SOGGETTI, SCENEGGIATURE, STORIE DI UN TORINESE A ROMA - OMAGGIO A GIORGIO ARLORIO, in onda dalle 10:00 alle 13:15 sulla piattaforma Anackino (https://anackino.it/live).

Per l’occasione personalità del cinema, amici, e critici lo ricorderanno attraverso il racconto di sei film da lui scritti o ai quali ha collaborato: Crimen, Il giorno più corto, Il padre di famiglia, Queimada, La patata bollente, Le complici; film di cui si mostreranno le scene più significative e che sottolineano la grande capacità di Arlorio di spaziare nel cinema, al di là delle etichette e di qualsiasi tentativo di incasellamento - e questo anche grazie alla sua insaziabile curiosità.

La sua filmografia è, infatti, eterogenea e variegata, comprende pellicole di grande impegno politico (Queimada e Ogro, entrambi diretti da Gillo Pontecorvo), ma anche film leggeri come Il giorno più corto di Sergio Corbucci, La patata bollente di Steno e Zorro di Duccio Tessari: come lui stesso raccontava, il suo impegno non cambiava, perché anche nelle sue sceneggiature più popolari sapeva inserire le sue riflessioni sulla guerra (Il giorno più corto), sul terzomondismo (lo Zorro interpretato da Alain Delon) e sulle discriminazioni verso gli omosessuali (La patata bollente).

È stato inoltre un autore televisivo importante, che ha contribuito all’invenzione di programmi epocali quali Specchio segreto e Chi l’ha visto?. Da ricordare poi è la sua attività di docente al Centro Sperimentale (tra i suoi tanti allievi Francesco Bruni e Ivan Cotroneo), importante come sono le molte operazioni di cinema militante con cui ha saputo raccontare momenti di grande tensione e di mobilitazione popolare.

Ad alternarsi in questa particolare maratona cinefila dedicata a Giorgio Arlorio e curata da Caterina Taricano - autrice con Arlorio di Viaggi non organizzati: La vita e il cinema di Giorgio Arlorio e membro del consiglio esecutivo dell’ANAC saranno:

Vito Zagarrio, che parlerà di Crimen di Mario Camerini; Steve Della Casa, che racconterà uno dei film più divertenti scritti da Arlorio, Il giorno più corto, diretto da Sergio Corbucci; Caterina Taricano che si occuperà de Il padre di famiglia di Nanni Loy; Fabio Ferzetti con un intervento su Queimada di Gillo Pontecorvo; Andrea Meroni ed Emanuela Piovano che rispettivamente approfondiranno La patata bollente di Steno e Le complici (della stessa Piovano).

Di seguito l’elenco preciso degli interventi e degli orari:

ore 10:00: Saluti del Presidente dell’Anac Francesco Martinotti

   interventi di Luda Blat e Sasha Arlorio e Caterina  Taricano

ore 10:15: Crimen, di Mario Camerini, presentato da Vito Zagarrio

ore 10:45: Il giorno più corto, di Sergio Corbucci, presentato da Steve Della Casa

ore 11:15: Il padre di famiglia, di Nanni Loy, presentato da Caterina Taricano

ore 11:45: Queimada, di Gillo Pontecorvo, presentato da Fabio Ferzetti

ore 12:15: La patata bollente, di Steno, presentato da Andrea Meroni

ore 12:45: Le complici, di Emanuela Piovano, presentato da Emanuela Piovano

Categorie generali: 

Facebook Comments Box

Per condividere o scaricare questo video: TV Animalista