Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 7 Aprile 2014

Più di 130 film giapponesi in programma al 14° Nippon Connection Film Festival di Francoforte. Oltre alle anteprime internazionali, sono previsti un omaggio al grande Ko Nakahira e una conferenza su Fukushima con Hirokazu Kore-eda

Francoforte si prepara al 14° Nippon Connection Film Festival, la più grande rassegna di film Giapponesi nel mondo, che si svolgerà dal 27 Maggio al 1 Giugno. In programma ben 130 nuove pellicole, pronte a regalare orgasmi di gioia euforica ai tantissimi appassionati di cinema orientale. 

Organizzato da un'associazione no profit che si avvale di 50 volontari, il Festival si rivela ancora una volta un'occasione imperdibile per godersi un tuffo caleidoscopico nel meraviglioso mondo dei film nipponici. Tra le anteprime internazionali, Fuku-chan of Fukufuku Flats, il nuovo lavoro di Yosuke Fujita, commedia interpretata da Miyuki Ohshima e coprodotta da registi provenienti dalla Germania, Gran Bretagna, Italia, Giappone e Taiwan. 

Ma come ogni manifestazione che si rispetti, grande spazio sarà anche riservato ai film del passato, altrimenti invedibili sui circuiti tradizionali. Nella sezione Nippon Retro è previsto un omaggio al grande Ko Nakahira, uno degli autori di punta della new wave giapponese. Tra le sue opere più celebri, il dramma giovanile Crazed Fruit (1956) e A soul to devils, in concorso a Cannes nel '71. 

Oltre alle proiezioni, la Nippon Connection ha in programma un panel di discussione su Fukushima e ai suoi problemi legati alla centrale nucleare distrutta nel 2011 dal famigerato tsunami. Ospite d'onore della conferenza sarà Hirokazu Kore-eda, attualmente nelle sale italiane con Father and Son, uno dei film giapponesi più premiati dell'anno e già Prix du Jury allo scorso Festival di Cannes. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box