Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 21 Aprile 2016

Ormai lo sappiamo: horror e sesso vanno a braccetto come pane e nutella. Quando ci sono di mezzo il sangue e il gore, la festa non può essere completa senza un po' di donne discinte e della sexy profusione nell'atmosfera

Piranha 3D

Ormai lo sappiamo: horror e sesso vanno a braccetto come pane e nutella. Quando ci sono di mezzo il sangue e il gore, la festa non può essere completa senza un po' di donne discinte e della sexy profusione nell'atmosfera. Il primo titolo che ci viene in mente tra quelli più recenti? Sicuramente Piranha 3D di Alexandre Aja. L'ambientazione è perfetta per esibire corpi a gogo (siamo in una spiaggia americana durante il famigerato Spring Break), e oltre agli arti mozzati e alla pioggia infinita di emoglobina, a rapire i nostri occhi sono anche i costumini stringatissimi delle tante ragazze. Di più: abbiamo pure l'ormai scena lesbo cult girata sott'acqua: pura arte masturbatoria da strappare infiniti standing ovation!

 

 

Ma parlando di connubio horror + sesso, un regista che rimane certamente imbattibile è Jesus Franco. Alcuni suoi titoli parlano da soli: Una vergine tra i morti viventi (1971), Vampyros Lesbos (1971), She Killed in Ecstasy (1971), Sexy Diabolic Story (1974), Macumba Sexual (1983) e così via. La qualità è altalenante da un titolo all'altro, ma a rimanere è quel fascino inconfondibile che sanno trasmettere solamente determinati squarci del cinema bis.

E per rimanere ancora un po' in questi territori, ecco poi l'imprescindibile Fascination, girato da Jean Rollin nel 1979. Al centro della narrazione, un ladro in fuga che trova rifugio in un castello appartenente a due bellissime donne, le quali non mancheranno ovviamente di sedurlo. Peccato però che siano in verità due lesbiche assetate di sangue!

[Leggi anche: Alcuni dei volti più famosi del cinema horror uniscono le proprie forze per "Death House"]

Infine, tornando a questi anni più recenti, pochi film trash possono vantare di essere più trash di Strippers vs Werewolves di Jonathan Glendening, che, come sottolinea il titolo, vede per protagoniste delle spogliarelliste a caccia di lupi mannari. Inutile aspettarsi un minimo di qualità al di là di culi e tette, ma sappiate che nel film partecipano, come super ospiti, anche nomi del calibro di Robert Englund (Freddie Krueger)! E se non vi bastasse questo singolo giro, sappiate che quella delle Strippers vs Qualcosa è ormai una vera e propria saga che comprende anche vampire, zombi e tutto il resto dell'allegra combriccola. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box