Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 11 Giugno 2014

S'intitola The Profane Exhibit, ed è l'horror antologico più interessante della stagione. Tra gli autori coinvolti, i veterani Ruggero Deodato, Sergio Stivaletti, Richard Stanley, Uwe Boll e Josè Mojica Marins, che daranno vita ai vostri incubi

The Profane Exhibit, horror antologico ad episodi

È pronto da un pezzo, ma finora non sembra essersene curato nessuno. Parliamo di The Profane Exhibit, horror antologico che riunisce alcuni tra i nomi più stimolanti del genere: Richard Stanley, Sergio Stivaletti, Ruggero Deodato, Uwe Boll (!!), Anthony DiBlasi, Marian Dora, Andrey Iskanov, Josè Mojica Marins, Ryan Nicholson, Yoshihiro Nishimura, Michael Todd Schneider e Nacho Vigalondo. L'omnibus è stato presentato in alcuni Festival, tra cui al Brussells International Fantastic Films, grande evento dedicato alle emozioni notturne. 

A rendere particolarmente appetitosa la pellicola è la presenza di alcuni autori che mancavano sulle scene da un pezzo. Pensiamo a Ruggero Deodato, indimenticato regista di autentici cult come Cannibal Holocaust (1980) o Ultimo Mondo Cannibale (1978). Rilegato a serie tv durante gli anni '90 e 2000, The Profane Exhibit rappresenta il suo ritorno nel genere con cui si è fatto conoscere in tutto il mondo, ed è inutile sottolineare la nostra attesa nel vederlo nuovamente tra sangue e gore. Che dire poi di Sergio Stivaletti, storico responsabile di make-up ed effetti speciali per autori come Dario Argento, Lamberto Bava e Michele Soavi. Il suo ultimo lavoro registico risale a 5 anni fa, per il cortometraggio (mai visto e introvabile) Il velo di Waltz

A bordo della nave maligna anche Yoshihiro Nishimura, ultimo rivoluzionatore dell'horror giapponese (Tokyo Gore Police, Vampire Girl VS. Frankenstein Girl), che promette il suo solito tocco grottesco ed esagerato. A sfidarlo nei limiti della stranezza, il veterano brasiliano José Mojica Marins, celebre nel girone soprattutto per A mezzanotte possiederò la tua anima, cult del '64. Ciliegina sulla torta è la presenza di Richard Stanley, autore del bellissimo Hardware (1990): Insomma, ce n'è veramente per tutte le possibili notti insonne. 

The Profane Exhibit è ambientato a Parigi, e più precisamente nelle catacombe segrete di un Night Club. Qui una setta segreta si riunisce nella camera delle anime, per raccontarsi storie d'orrore e depravazione. I principali produttori della pellicola sono David Bond e Manda Manuel, che hanno creduto così tanto nel progetto da vendere le proprie macchine per avere il budget necessario e non perdere nessuno dei registi coinvolti. Il cut finale è stato invece affidato al montatore Jeremy Kasten, che ha limato i vari segmenti per farli incastrare nel migliore dei modi. 
Ancora nessuna notizia confermata sulla distribuzione internazionale della pellicola, ma il 2014 potrebbe essere l'anno buono. In attesa, ecco il video del making dell'episodio di Sergio Stivaletti: 

 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box