Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 8 Febbraio 2016

Quali sono gli elementi che rendono un film grandioso? Probabilmente una risposta precisa nemmeno esiste, ma Simon Cade di DSLRguide ha raccolto 6 punti che accomunerebbero diverse pietre miliari della storia del cinema. Vediamoli in dettaglio

Alfred Hitchcock

Domanda da un milione di dollari: quali sono gli elementi che rendono un film grandioso? Probabilmente una risposta precisa nemmeno esiste, ma Simon Cade di DSLRguide ha provato a raccogliere 6 punti che accomunerebbero diverse pietre miliari della storia del cinema. Vediamoli in dettaglio: 

01) Una sceneggiatura che contenga non solo un ordine narrativo verosimile, ma anche del conflitto, elemento imprescindibile e miglior amico del dramma. Ma ancor più importante è il sottotesto, che raccoglie i significati più profondi al di là del semplice plot. Una pellicola può presentare la storia più semplice del mondo, e in contemporanea avere il significato più evocativo e totale, siano essi allegorie politiche o riflessioni esistenziali.

02) Personaggi dotati di desideri e difetti. Esempi: il ragazzo che desidera rendere orgogliosi i suoi genitori, continuando però a fallire; l'eroe che combatte per la giustizia, ma che qualche volta finisce per andare oltre, e così via. I loro desideri danno una giustificazione alle loro azioni, e i loro difetti li rendono più vicini agli spettatori, se non più complessi e dunque intriganti.

03) Strettamente collegato al punto precedente sono le performance degli attori, le quali devono portare emozioni e credibilità. Oltre a tirare fuori ogni possibile espressione, poi, ricordiamoci sempre che i migliori interpreti sono quelli che hanno il giusto tempismo.

04) Ma il tempismo, chiaramente, non riguarda solo gli attori, bensì tutta la prassi creativa. E non stiamo parlando solo di tempismo nel senso di montaggio (aka durata temporale delle singole inquadrature), bensì anche di tutto l'ordine con cui si svolge la narrazione e la loro velocità d'esecuzione.

05) Tutto il lato uditivo, che ha ovviamente il compito d'immergerci ulteriormente nel pathos della pellicola, oltre a donare maggior realismo. I rumori di sottofondo sono importantissimi almeno quanto gli effetti sonori e le musiche.

[Leggi anche: I consigli di 16 professionisti hollywoodiani ai giovani che vogliono lavorare nel cinema]

06) Infine, chiaramente abbiamo il vero e proprio lavoro sulle immagini: la maniera in cui muoviamo la cinepresa, gli obiettivi che utilizziamo, il nostro approccio col direttore della fotografia. Ma anche tutta la trafila di cose che appariranno dentro il quadro: costumi, scenografie, make-up e via dicendo; tutti elementi che formeranno poi il tono e il mood definitivi dell'opera. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box