Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 13 Aprile 2015

Martin Scorsese, Quentin Tarantino, Werner Herzog, Francis Ford Coppola, Federico Fellini, P. T. Anderson, Guillermo Del Toro e altri celebri autori si riuniscono in una video-compilation per dare consigli a giovani e aspiranti registi

Martin Scorsese

Ottimo il video segnalato da The Film Stage, che ha ritrovato nei meandri della rete un filmato in cui ben 14 celebri registi rispondono alla fatidica domanda che non manca praticamente mai in nessuna intervista: “Che cosa consiglieresti ai giovani film-maker?”. Ovviamente non esiste una risposta esatta, ma solo diverse considerazioni basate sulle più svariate esperienze personali. Per l'occasione, abbiamo non solo alcuni maestri imprescindibili della settima arte, ma anche autori più contemporanei; in ordine cronologico di apparizione: Quentin Tarantino, Jerry Lewis, Terry Gilliam, John Carpenter, Paul Thomas Anderson, Francis Ford Coppola, Federico Fellini, Werner Herzog, Wes Anderson, Sidney Lumet, John Landis, Martin Scorsese, Guillermo Del Toro e Orson Welles.

Interessante ad esempio è la risposta dell'autore di Pulp Fiction e Kill Bill, che, come ormai sappiamo, non ha mai frequentato una scuola di cinema, formandosi principalmente attraverso infinite visioni e maratone di film: “Non devi sapere come fare un film. Se davvero ami il cinema con tutto il tuo cuore e con sufficiente passione, allora non puoi fare a meno di creare un bel film. Non devi andare a scuola, conoscere la differenza fra obiettivi, fanculo quelle cose”. E il grande Jerry Lewis che cosa pensa dell'argomento? “Siate aggressivi e non ben educati. Se siete ben educati, sarete solamente una delle tante persone in fila”. 

E se P. T. Anderson consiglia di non aver paura di pensarla diversamente dagli altri, Scorsese ricorda l'importanza di seguire la propria vocazione ignorando l'industria. Dal canto suo, Fellini sottolinea invece l'utilità degli intralci: “Sono ben contento d'incontrare ostacoli e nemici che si frappongono fra me e ciò che voglio fare. C'è collaborazione, e per me è una manna provvidenziale, perchè mi aiuta a fare esattamente quello che voglio. È solo combattendo tutto questo che io capisco meglio quello che voglio fare; è come se riuscissi a capire meglio la frizione. In questo modo riesco ad allontanare il pericolo da me, e tutta la nostalgia, tutto l'amore che sono obbligato a mettere in quel pericolo rende le cose molto più desiderabili”. 

[Leggi anche: Andare in una scuola di cinema è necessario? La risposta di alcuni registi indie americani]

Insomma, trattasi di un video che ogni giovane regista (o aspirante tale) dovrebbe vedere e studiare, giacché non c'è cosa più istruttiva delle parole di chi ha dato il meglio di sé in questo strano mestiere che chiamiamo cinema. Buona visione, e non dimenticatevi il taccuino per segnarvi le cose più evocative da incollare sul muro!

Categorie generali: 

Facebook Comments Box