Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 12 Settembre 2014

Quentin Tarantino ha preso la guida del Beverly Cinema di Los Angeles. Qui, l'autore di "Pulp Fiction" e "Kill Bill" proietterà la sua collezione privata di pellicole, tra gemme perdute e assolute rarità

Quentin Tarantino

Non è un fatto nascosto che il sogno di molto cinefili sarebbe riuscire a vedere su grande schermo le pellicole della collezione privata di Quentin Tarantino, tra cui molte rarità e b-movie pressoché introvabili. Ora questo desiderio potrebbe finalmente esaudirsi, dato che il rinomato cineasta di film come Pulp Fiction e Kill Bill è diventato il programmatore principale del Beverly Cinema di Los Angeles. Comprato da Tarantino nel 2007, il Beverly è considerato un tempio di resistenza per gli appassionati, tra i rari posti che ancora rifiutano le proiezioni in digitale per onorare la sacralità del 35mm. Da allora, la sala è stata gestita da Michael Torgan, ma il regista ha evidentemente pensato fosse arrivato il momento di mettere la sua impronta definitiva. Come ha dichiarato a L.A Weekly: “Michael gestisce la sala dal 2007, ogni tanto gli faccio proposte su cosa proiettare, ma di base il Beverly è una sua creatura. Ha veramente fatto un lavoro enorme, ma dopo 7 anni come proprietario, ho pensato fosse il momento di farlo diventare mio”.

Che cosa vedranno i cinefili al Beverly? Ovviamente tanto cinema classico, ma anche assolute gemme: “Terremo le doppie proiezioni – prosegue il cineasta – Avremo due pellicole consecutive di Fassbinder, di Truffaut, i film dell'Uomo ombra e altro ancora. Ma io possiedo una vastissima collezione di pellicole che tengo su da quasi 20 anni, e ora voglio proiettarla. Noleggeremo ancora delle copie dagli studios e da altri collezionisti, ma mi piace l'idea che alla base di ciò che stiamo facendo ci sia la mia collezione”. Ricordiamo che in questo pozzo dei tesori che custodisce Tarantino, ci sono perle che farebbero la gioia di qualsiasi amante di cinema, tra cui la trilogia del dollaro di Sergio Leone in qualità I.B Technicolor, oltre alla miriade di titoli vintage targati anni '50, '60 e '70.

Attualmente il Beverly è chiuso per rinnovi (stanno infatti aggiungendo nuove casse sonore, oltre ad un proiettore di 16mm). La riapertura è prevista in Ottobre, e prevediamo che sarà un'autentica festa del cinema, un luogo cult che i cinefili di tutto il mondo metteranno nella loro lista di pellegrinaggio. Nel frattempo, ricordiamo che l'autore sarà presto sul set di The Hateful Eight, suo nuovo film in uscita l'anno prossimo.  

Categorie generali: 

Facebook Comments Box