Ritratto di Alice Grisa
Autore Alice Grisa :: 14 Agosto 2016

Girare un film è un'aspirazione che lega molti appassionati. Ma come si fa girare una pellicola low budget? Ecco i primi passi da fare e i costi

Regista film indipendente

Girare un film indipendente, un film d’arte a dispetto delle logiche dello star system, è un’ambizione che accomuna tanti studenti di cinema, altrettanti aspiranti registi e anche qualche curioso con tanta voglia di sperimentare. Ma come fare? Da dove iniziare? Ecco un prontuario utile in pochi passaggi per rendersi conto del lavoro da fare, della fattibilità, della tabella costi.

L’IDEA: prima cosa, trovare un’idea. Un’idea possibilmente nuova, geniale e originale. Quando avete presente cosa volete fare e dove volete arrivare, potete occuparvi della sceneggiatura senza tralasciarne possibili difetti strutturali e necessarie revisioni.

Leggi anche: Come trovare l'idea originale per un film

LA REALIZZAZIONE: e se invece aveste già lo script pronto nel cassetto? Rifinitelo, riguardartelo, aggiungete dettagli, costruite le scene e disegnate lo storyboard. Consultatevi con esperti, ragionate sulle scene che devono essere già pronte e perfette sulla carta prima che davanti alla macchina da presa.

MATERIALE: avete bisogno di una macchina da presa. Come sceglierla? Il mercato offre un’ampia gamma, ma è meglio prediligerne una con 24 fotogrammi al secondo. Dotatevi anche di uno o più microfoni, perché il sonoro è un aspetto da non sottovalutare. I suoni ambientali vanno registrati prima del girato e mixati in fase di post-produzione.

LOCATION: è necessario fare un sopralluogo di tutte le location, chiedere permessi e verificare l’effettiva girabilità in tutti i casi climatici. Considerare poi se certe scene vanno girate in notturna invece che in diurna.

ATTORI: dovete trovare degli attori, possibilmente non proprio esordienti. Rivolgetevi alle agenzie o alle scuole di recitazione.

COSTI: se parliamo di cifre, anche un film a low budget può considerarsi, per le vostre tasche, un costo esorbitante. Un film che costa veramente (ma veramente!) poco è intorno ai 9000 euro. Alcuni film indipendenti sono riusciti a raccogliere dai 15.000 ai 200.000 euro da fondi statali o piattaforme di donazioni per opere prime. Si può tentare anche la via del crowdfunding, degli sgravi fiscali, del product placement. E infine la soluzione più vecchia (e difficile) del mondo: proporre la propria idea a un produttore e sperare di essere finanziati.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box