Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 19 Febbraio 2015

Nel 2012, 864 personalità tra critici cinematografici, professori universitari, programmatori di festival e distributori hanno partecipato a un sondaggio per decretare i migliori 50 film della storia. Ecco i risultati

La donna che visse due volte di Alfred Hitchcock

Nel 2012, la prestigiosa rivista britannica Sight & Sound ha condotto un sondaggio per decretare i migliori 50 film di sempre, coinvolgendo, tra i giurati, ben 864 personalità tra critici cinematografici, professori universitari, programmatori di festival e distributori. Dunque, un'operazione probabilmente senza pari, sia per la presunta autorità dei coinvolti, sia per il loro numero. Consapevoli del fatto che ogni tipo di sondaggio che punti ad elencare le migliori pellicole della settima arte sia, per forza di cose, discutibile, proviamo a prenderla dalla giusta distanza dando una sbirciatina alle prime posizioni della classifica.

Avvia la prova gratuita su MUBI

Se molti si potevano aspettare che il film più votato fosse Quarto Potere, la pellicola di Orson Welles si deve però accontentare della seconda posizione con i suoi 157 voti. In cima alla top 50, infatti, forte di 191 segnalazioni, si trova uno dei film più celebri del maestro Alfred Hitchcock, La donna che visse due volte, definito da Marco Muller, uno dei giurati, “l'opera più misteriosa di Hitchcock, dove la paranoia e l'ossessione non sono mai sembrati così belli”. Il terzo posto va invece al cinema giapponese, e in particolare a Viaggio a Tokyo, opera che Yasujiro Ozu ha realizzato nel '53, raccontando la storia malinconica di una coppia di anziani in viaggio nella capitale per far visita a figli e nipoti.

Il primo titolo europeo arriva al numero 4, ovvero La regola del gioco di Jean Renoir, definito da Olivier Père “il miglior film francese del più grande regista francese della storia”. A seguire è poi un altro immenso capolavoro dal vecchio continente, Aurora di Friedrich Wilhelm Murnau, che prima di diventare uno dei massimi avanguardisti dell'espressionismo (e si pensi a Nosferatu), ci ha regalato questa indimenticabile storia d'amore così stilisticamente moderna ancora oggi, a quasi novant'anni dalla sua realizzazione.

Immancabile in ogni classifica che si rispetti è anche lo sci-fi più amato dai cinefili di tutto il mondo, 2001: Odissea nello spazio di Stanley Kubrick, che si conquista la sesta posizione, seguito dalla pellicola western per eccellenza, Sentieri Selvaggi di John Ford, opera che ha influenzato un numero incessante di registi successivi, fino ad arrivare vivissima e intatta fino al cinema odierno.

[Leggi anche: Video: Le 100 scene memorabili della Storia del Cinema]

A seguire, nelle ultime posizioni della top 10, sono titoli altrettanto imprescindibili per chiunque intenda scoprire, conoscere e amare la storia del cinema: L'uomo con la macchina da presa di Dziga Vertov, La Passione di Giovanna d'Arco di Carl Theodor Dreyer e di Federico Fellini, definito da Mar Diestro-Dópido “il film che meglio cattura le agonie della creatività e di tutto il circo che circonda il fare cinema”.

Insomma, mica male come scelte no? Per scoprire le successive 40 posizioni, date un'occhiata all'intera classifica QUI

Vertigo - La donna che visse due volte
Citizen Kane - Quarto Potere

Categorie generali: 

Facebook Comments Box