Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 1 Novembre 2014

Manca veramente pochissimo all'uscita di "Interstellar". Per inganare l'attesa, scopriamo i film preferiti di Christopher Nolan, da celebri opere di Stanley Kubrick e Ridley Scott per arrivare a titoli meno noti come "Topkapi" di Jules Dassin

Christopher Nolan

Manca veramente pochissimo all'uscita italiana di Interstellar, probabilmente il film più atteso della stagione. Merito di un regista cult come Christopher Nolan, il cui curriculum vanta una serie di opera imprescindibili e spesso sull'orlo del capolavoro, e stiamo parlando di Memento e Inception, ma anche della trilogia del Cavaliere Oscuro. Insomma, l'occasione è quella giusta per tuffarci ancora una volta nella mente di questo geniale autore, che oltre ad essere un eccellente cineasta, è anche ovviamente un gran divoratore di film. Ma quali sono le sue pellicole preferite? Scopriamole insieme.

[Leggi anche: Stagione 2014 / 2015: 10 film da non perdere assolutamente]

Che 2001: Odissea nello spazio di Stanley Kubrick sia uno degli imprescindibili modelli di Interstellar è un fatto confermato dal regista stesso. Il capolavoro fantascientifico è infatti non solo uno dei caposaldi del genere, ma anche una delle opere più amate da Nolan. Rimanendo nei medesimi ambiti, figura in lista anche Blade Runner di Ridley Scott, altra pellicola visionaria che ha condizionato l'immaginario di intere generazioni di cinefili, a iniziare proprio dal regista di Insomnia. E la fantascienza non finisce certamene qui, giacchè tra i cult personali di Nolan c'è anche l'immancabile Guerre Stellari di George Lucas. Insomma, un trio di sfavillanti pietre miliari del cinema come creazione di nuovi mondi e suggestioni.

[Leggi anche: Christopher Nolan: "Per Interstellar mi sono ispirato a Spielberg"]

Spaziando in altri generi, diversi i classici citati dal mondo dorato di Hollywood: ecco il kolossal epico Lawrence d'Arabia di David Lean, il noir nichilistico Chinatown di Roman Polanski e l'immenso L'uomo che volle farsi re di John Huston, definito da Nolan “un film splendido nonostante sia stato un flop al botteghino”. Tra le opere meno ovvie, troviamo invece The Hitcher – La lunga strada della paura di Robert Harmon, thriller con Rutger Hauer, che secondo Nolan regala qui la sua performance migliore e più memorabile dopo Blade Runner. Ecco poi Agente 007 – Al servizio segreto di Sua Maestà di Peter Hunt: George Lazenby non è certamente il James Bond preferito di nessuno (anzi, scommettiamo che nemmeno vi ricordavate della sua esistenza), ma non ditelo assolutamente a Nolan.

Proseguendo fra piccole gemme meno note, il regista non può fare a meno di amare Topkapi di Jules Dassin, che definisce “un film assolutamente divertente in cui lo stile sovrasta la sostanza”. Insomma, Christopher Nolan è di sicuro un autore dai gusti particolari, capace di mixare in un unico contenitore capolavori gettonati e pellicole più sconosciute. Un fatto, questo, che non fa che aumentare la nostra già grandissima attesa per Interstellar, il quale uscirà nelle sale italiane il 6 Novembre.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box