Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 7 Novembre 2014

Famosi ma tutt'altro che bravi o talentuosi. Hollywood ne è piena, ma chi sono i peggiori? Noi qualche idea ce l'abbiamo, da Kristen Stewart a Megan Fox, passando per Adam Sandler e Vince Vaughn

Jonah Hill

Perché essere famosi non significa necessariamente anche possedere talento, e questo vale più che mai nel mondo dorato di Hollywood, frequentato da figure che non si sa bene come diavolo abbiano fatto a costruirsi una carriera; merito di tanti fattori ovviamente, tra bellezza o sfavillanti colpi di fortuna nel riuscire a prendersi il ruolo giusto. Questo è sicuramente il caso di Kristen Stewart, che grazie alla Bella Swan di Twilight è diventata una delle attrici più lanciate nel panorama nonostante la sua palese mancanza di capacità.

E la bomba sexy Megan Fox? D'accordo, è il sogno erotico di molti adolescenti, ma qualche workshop di recitazione intensiva non le farebbe affatto male, in quanto oltre agli sguardi ammiccanti non riesce praticamente a fare altro. Ancor più lanciata è sicuramente Cameron Diaz, simpatica e sbarazzina abbastanza da guadagnarsi degli ammiratori, ma non dimentichiamoci che sono praticamente anni che ci butta sempre le medesime espressioni, e invece di migliorare col tempo, ci sembra addirittura in calando.

[Leggi anche: Fotogallery: Attori e celebrità di Hollywood in costume da Halloween]

Ora, se è chiaro che nel versante maschile Robert Pattinson e Taylor Lautner non siano diversi da Kristen Stewart in fatto di doti recitative, non vorrete mica dirci che Vince Vaughn sia un bravo interprete? Chissà quale talismano ha usato per farsi una carriera, tanto da essere chiamato come co-protagonista della seconda stagione di True Detective? Non è bello e non fa nemmeno ridere! Un po' come Adam Sandler, che in pratica ad oggi ha campato prevalentemente grazie a film ottimamente scritti.

Che dire poi di Ben Affleck, da sempre bersagliato dai cinefili di tutto il mondo, e ora pure volto mascherato per il nuovo Batman: quando deciderà di abbandonare definitivamente la recitazione per limitarsi al ruolo di regista? Ma forse ancora peggio è Michael Cera, sempre stramaledettamente uguale e insipido in ogni singola pellicola, e non è da meno il suo compagno di giochi Jonah Hill, pure lui simpatico da morire e figura mitica, ma tutt'altro che bravo: il fatto che sia stato nominato agli Oscar addirittura due volte è una di quelle cose che continuano a turbarci ancora oggi. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box