Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 24 Settembre 2015

Un gruppo di 40 registi italiani (tra cui Bernardo Bertolucci, Paolo Sorrentino e Matteo Garrone) ha inviato una lettera al Ministro Dario Franceschini per esprimere le proprie richieste riguardanti la prossima riforma legislativa

Bernardo Bertolucci

Un gruppo di 40 registi italiani ha inviato una lettera a Dario Franceschini, Ministro dei Beni e delle Attività Culturali, chiedendo che vengano applicati quattro principi (provenienti dal modello francese) alla prossima riforma legislativa su cui sta attualmente lavorando il governo:

- L' istituzione di un Centro Nazionale del Cinema e dell'Audiovisivo che sia in grado di gestire in maniera autonoma le prassi del settore fornendo l'adeguato sostegno alle nostre produzioni.

- La certezza e la continuità delle risorse tramite un giro di prelievo sul vasto giro d'affari alimentato dalle compagnie che stanno traendo profitto dalle opere cinematografiche: società telefoniche, over the top, etc.

- La trasparenza assoluta dei contratti riguardanti opere cinematografiche finanziate con soldi pubblici tramite l'istituzione di un registro consultabile a tutti gli aventi diritto.

- Pene severe e precise per chiunque infranga le normative

Spiega la lettera: “Riscontriamo la presenza di tali principi, per noi fondamentali, nell'impianto generale del Disegno di legge recentemente depositato alla Commissione Cultura del Senato, i cui primi firmatari sono i senatori Rosa Maria Di Giorgi e Sergio Zavoli. Nella convinzione che il testo potrà essere ulteriormente migliorato, attraverso il confronto con le categorie che sarà avviato a settembre dalla Commissione, accogliamo favorevolmente la volontà di munire il settore del cinema e dell'audiovisivo di una legge organica che si ispiri al meglio della legislazione europea”. 

[Leggi anche: Pagare la sala più vicina ogni volta che si guarda un film in streaming?]

Tra i firmatari della richiesta, alcuni dei cineasti più rinomati del nostro cinema: Matteo Garrone, Paolo Sorrentino, Bernardo Bertolucci, Ettore Scola, Giuseppe Tornatore, Marco Bellocchio, Gianni Amelio, Silvio Soldini, i fratelli Taviani, Gabriele Salvatores, Carlo Verdone, Paolo Virzì, Daniele Ciprì, Liliana Cavani, Saverio Costanzo e Lina Wertmuller. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box