Ritratto di Marco Rovaris
Autore Marco Rovaris :: 9 Aprile 2014

A pochissimo dall'inizio delle riprese, ancora non filtrano nomi sulla prossima regia di Michele Placido, una coproduzione italofrancese. Nella girandola dei nomi Juliette Binoche, Charlotte Gainsbourg e Berenice Bejo

Michele Placido

Ancora parecchio mistero circa il prossimo lavoro di Michele Placido, di cui una delle poche certezze è il fatto che si tratti di una coproduzione tra Italia e Francia, proprio come per il suo ultimo film, Il cecchino. Altra sicurezza - anche se in negativo - è l'assenza del Piemonte dalle location, malgrado fosse in corso una trattativa da tempo con la Film Commission torinese.

Si rincorrono voci anche sui possibili protagonisti, una girandola di ipotesi in ballo già dall'uscita del polar italofrancese, tra le cui file militava anche la figlia Violante. Partendo da casa nostra, si sono fatti i nomi di Luca Argentero, già diretto da Placido nel sopracitato film, e della brava Giovanna Mezzogiorno, che collaborò con il regista sedici anni fa in Del perduto amore. Possibile anche la scelta dell'onnipresente Sergio Castellitto, l'ultimo nome italiano fatto.

Valicando le Alpi spuntano altri nomi, tra i quali il più quotato è quello della nuova stellina Berenice Bejo. Aperta anche l'ipotesi Charlotte Gainsbourg, che ora sta imperversando nelle sale con il discusso e (per ora) tagliato Nymphomaniac. Spazio anche per fantasticare sulla raffinata Juliette Binoche. La produzione - Goldenart, Charlot e la francese Nolita Cinema - non si esprime, ma non manca di precisare che in un paio di settimane si dovrebbero avere delle notizie importanti a riguardo, anche perché la data di inizio riprese non è poi così lontana.

 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box