Ritratto di Marco Rovaris
Autore Marco Rovaris :: 23 Febbraio 2015

Una top ten che riassume i migliori film d'amore nel panorama della commedia americana stilata dai lettori del noto magazine Rolling Stone: accanto a divi noti come Ben Stiller, Drew Barrymore e Meg Ryan, anche autori di spessore come Gondry e Curtis

Harry ti presento Sally

Quali sono le migliori commedie romantiche secondo i lettori di Rolling Stone? La rivista ha chiamato a raccolta i fan dei film d'amore che hanno dato la loro top ten, tra sicurezze anche al di qua dell'oceano e qualche titolo, invece, meno conosciuto. Si capisce che agli americani non dispiace Adam Sandler, così come un posto d'onore è quello occupato da Meg Ryan; nella bella classifica c'è anche spazio per autori europei come Richard Curtis e Michel Gondry.

Avvia la prova gratuita su MUBI

Ecco la top ten delle migliori commedie romantiche: conto alla rovescia!

10 - Tutti pazzi per Mary (There's Something About Mary, 1998)  - 369 milioni di dollari per il film che ha proiettato i fratelli Farrelly nell'Olimpo di Hollywood. Ben Stiller, Cameron Diaz al suo apice di bellezza e Matt Dillon per una commedia costruita su un inarrivabile oggetto del desiderio che ha segnato una generazione. Il film lanciò definitivamente anche Stiller.

9 - Notting Hill (1999)  - 364 milioni di dollari al botteghino per una commedia amata anche dagli intellettuali, non fosse altro che per la libreria di Hugh Grant, luogo prescelto intorno al quale si snoda la vicenda di un amore che sembra impossibile tra il proprietario di un negozio e l'attrice più famosa del mondo. Julia Roberts iniziava il suo iter nelle interpretazioni di se stessa.

8 - Se mi lasci ti cancello (Eternal Sunshine of the Spotless Mind, 2004) - In realtà il film di Gondry dovrebbe essere più una tragedia che una commedia, vista la struggente fine di un amore dipinta con una sensibilità mai vista prima sullo schermo. Eccezionali Jim Carrey e Kate Winslet. Forse gli americani, avendo visto le scene di Carrey rimpicciolito e vestito da bebè, hanno pensato fosse una commedia.

7 - C'è post@ per te (You've Got Mail, 1998) - Uno dei due prodotti per innamorati degli anni '90 che videro come protagonisti Tom Hanks e Meg Ryan. Abile sfruttamento della moda, allora incombente, di Internet per sedurre il mondo.

6 - 50 volte il primo bacio (50 First Dates, 2004) - Adam Sandler trionfa sempre in USA, come dimostra il fatto che sia uno degli attori più pagati dell'ultimo decennio. Qui con Drew Barrymore a bissare il successo della coppia del 1998, ancora più in alto in classifica di questo.

[Leggi anche: San Valentino, i baci più romantici del cinema]

5 - Non per soldi... ma per amore (Say Anything, 1989) - Commedia che in Italia non dice molto, ma che trionfò negli States grazie all'emergente simpatia del John Cusack di allora. Si ricorda, su tutte, la sequenza dei protagonisti con il pezzo di Peter Gabriel In Your Eyes.

4 - Love Actually (2003) - Commedia assolutamente brillante che meritatamente ha avuto successo in tutto il mondo. Uno stile che rivoluziona il genere con un'abile storia a incastro che unisce dieci episodi. Cast esorbitante: Hugh Grant, Colin Firth, Emma Thompson, Sienna Guillory, Liam Neeson, Alan Rickman, Bill Nighy, Keira Knightley, Martin Freeman, Andrew Lincoln, Laura Linney, Rowan Atkinson e Thomas Sangster. Di produzione e creazione britannica, malgrado il contributo statunitense.

3 - Prima o poi me lo sposo (The Wedding Singer, 1998) - Adam Sandler e Drew Barrymore guadagnano a fatica il podio americano con una commedia meno ambiziosa di quella sopracitata, che trionfa a fine anni '90 pur sembrando concepita almeno dieci anni prima. In Italia pressoché ignorata.

2 - Io e Annie (Annie Hall, 1977) - Il premio Oscar come Miglior Film dell'anno dice tutto sulla qualità di questa storia d'amore newyorchese. Woody Allen nel suo periodo più fruttuoso, tutto sommato. Apprezzabile secondo posto degli amici americani.

1- Harry ti presento Sally (When Harry Met Sally, 1989) - Nessuno può scordare la scena epica dell'orgasmo simulato da Meg Ryan in un ristorante di fronte a un basito Billy Crystal. Ma c'è molto altro in una commedia davvero ben calibrata e presa a esempio da molti proseliti.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box