Ritratto di Massimiliano Bellino
Autore Massimiliano Bellino :: 14 Giugno 2014
Horror Erotico nel Cinema Europeo

Un'ombra nell'ombra di Pier Carpi

una scena di Un'ombra nell'ombra

È una sorta di erotic musical, forse un po' goffo tecnicamente, ma originale, la sequenza di apertura del film Un'ombra nell'ombra (1979) , con una danza sensuale di vestali intorno ad una fontana del male che zampilla di fiamme infernali nella notte, dove si distingue il corpo marmoreo e procace di una giovanissima Carmen Russo.

Il film, scritto e diretto da Pier Carpi, il quale, strappando un sorriso, all'estero di faceva chiamare Peter Karp, narra di giovani donne devote a Satana che si offrono completamente al Signore del Male. Ma subito una voce fuori campo avverte che questa devozione al Diavolo comporterà un prezzo altissimo che sarà pagato non solo dalle fanciulle che il demonio hanno liberamente scelto, ma si ripercuoterà come una maledizione anche sulle loro generazioni a venire ed in particolare sulle figlie femmine. L'attrice Lara Wendel, qui poco più che 13enne, il che sollevò non poche polemiche per una scena di esorcismo in cui appare seminuda, interpreta in modo abbastanza convincente una di queste ragazzine indemoniate per colpa originaria materna.

Variazione 'spaghetti' e 'nella lega minore' del capolavoro di Friedkin L'Esorcista, il film soffre di una eccessiva verbosità, ma nella categoria artigianale alla quale appartiene, si eleva dalle altre pellicole dozzinali per l'ottimo cast: Marisa Mell, Irene Papas, Valentina Cortese e John Philip Law tra gli altri, per una regia tecnicamente accurata e per la tematica metafisica, morbosamente intrigante.

 

 

Facebook Comments Box