Ritratto di Redazione
Autore Redazione :: 19 Gennaio 2018

La Biennale di Venezia annuncia la presentazione dei 9 progetti che hanno partecipato a Venezia, dal 13 al 19 gennaio 2018, al primo workshop della 2a edizione di Biennale College – Cinema Virtual Reality (2017 – 2018)

I 9 progetti di Biennale College Cinema e Virtual Reality (2017–2018)

La Biennale di Venezia annuncia la presentazione dei 9 progetti che hanno partecipato a Venezia, dal 13 al 19 gennaio 2018, al primo workshop della 2a edizione di Biennale College – Cinema Virtual Reality (2017 – 2018). Hanno introdotto i lavori della giornata, venerdì 19 gennaio 2018 a Venezia nella sede della Biennale a Ca’ Giustinian, il Presidente Paolo Baratta e il Direttore del Settore Cinema Alberto Barbera.

Biennale College – Cinema
È l’iniziativa della Biennale di Venezia che promuove nuovi talenti per il cinema offrendo loro di operare a contatto di maestri, per la realizzazione di lungometraggi a micro budget. Biennale College è un’esperienza innovativa e complessa che integra tutti i Settori della Biennale di Venezia.

Biennale College – Cinema Virtual Reality

Biennale College - Cinema Virtual Reality è un recente progetto realizzato dalla Biennale di Venezia con lo scopo di esplorare la più innovativa e coinvolgente tecnologia del momento:  la Realtà Virtuale. Saranno selezionati fino a un massimo di 3 team formati da regista e produttore, che lavoreranno allo sviluppo di progetti di Realtà Virtuale della durata massima di 30 minuti.

La Call internazionale della 2a edizione di BCC - VR

La Call internazionale di Biennale College – Cinema Virtual Reality è stata lanciata il 3 settembre 2017.

Il primo workshop della 2a edizione
I 9 team autori dei progetti selezionati (composti da un regista e un produttore), provenienti da Argentina, Brasile, Cina, Francia, India, Italia, Russia, hanno partecipato a un primo workshop che si è svolto a Venezia dal 13 al 19 gennaio 2018.

Presentazione dei 9 progetti della 2a edizione
In una sessione di lavoro, dalle ore 15.30 alle 18.00 di venerdì 19 gennaio 2018, i 9 team hanno presentato i loro progetti, raccontando brevemente i vari aspetti legati alla creazione delle loro storie, i loro percorsi personali, le loro particolari influenze e la loro visione della Realtà Virtuale.

Selezione di 3 progetti VR

Alla fine di febbraio, saranno selezionati 3 progetti VR che riceveranno un contributo alla produzione fino a un massimo € 60.000 ciascuno grazie al sostegno di SONY, e saranno poi presentati alla 75. Mostra del Cinema di Venezia 2018 nella sezione Venice Virtual Reality, lanciata con grande successo nel 2017.

I 9 progetti della 2a edizione selezionati per il primo workshop:

In the Cave (Italia) -  Ivan Gergolet (regista) | Antonio Giacomin (produttore)
In una grotta piena di bellezza e mistero, nulla è ciò che sembra. Esplorando le sue meraviglie e cercando la via d'uscita dal buio, lo spettatore sarà protagonista di un viaggio allegorico alla ricerca della vita e della rinascita.

Psychopompos (Italia/ Francia) -  Giulia Olivieri (regista) | Fabrizio Polpettini (produttore)
Il viaggio di un'anima dal non-essere all'essere, in groppa a un uccello gigante che parla e canta con la voce della cantante mongola Sainkho. Basato su tradizionali credenze sciamaniche.

Meet Mortaza (Francia) - Josephine Derobe (regista) | Oriane Hurard (produttore)
“Meet Mortaza”  rivisita l'odissea di Mortaza Jami, un giovane afgano vittima di una fatwa otto anni fa. Una storia raccontata attraverso vari luoghi, da Kabul a Parigi, con la quale lo spettatore  è trasportato nel cuore del viaggio di Mortaza. “Meet Mortaza”  è un vascello carnale e poetico in 3DVR, che coinvolge il pubblico in un incontro intimo e profondo.

VRtigo (Francia) -  Marc Guidoni (regista) | Joanna Szybist (produttore) 
“VRtigo” è un dramma live-action della durata di 25'. Un'anima persa vaga, intrappolata nell'ascensore di un hotel di lusso, cercando disperatamente di trovare un modo di liberarsi.

Pierre Gagnaire - Destiny (Francia) -  Andrés Jarach (regista) | Arnaud Colinart (produttore)  
La storia di Pierre Gagnaire, uno chef francese rinomato e iconoclastico, e di come lui ha riscritto il proprio destino.

Lightspeed VR (Russia) - Anton Outkine (regista) | Sergey Kornikhin (produttore)
Alex, progettista russo di tute spaziali, si trova catapultato nello spazio nel 22mo secolo dentro una tuta guasta. Deve superare l’iniziale paura e guadagnarsi la fiducia di una nave ostile, che trasporta ciò che rimane della razza umana. E tutto ciò in tempo per scappare dal Sole, che sta per diventare una Supernova.

A City of Foxes (India) -  Nihaarika Negi (regista) | Ishita Gandhi  (produttore)
Un approccio tenero e intimo allo storytelling immersivo attraverso la VR, che permette al pubblico di confrontarsi interattivamente con una volpe “filosofa”, che mette in discussione il significato dell'amicizia in tempi di dolore.

4 Feet (Argentina) - Damian Turkieh, Maria Belen Poncio, Gonzalo  Sierra (regista) | Ezequiel Lenardon (produttore)
Il viaggio di Dizzy, una ragazza diciottenne costretta sulla sedia a rotelle, per sperimentare la sua sessualità.

Deep Clot (Brasile/Cina) - Mauricio Osaki (regista) | Aihui Dong (produttore)
Un’anziana vampira che si era ritirata, deve ritornare in attività quando l'ospedale dove lavora si modernizza.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box