Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 13 Novembre 2016

Facile, per un regista, dare delle indicazioni ai direttori della fotografia, ai montatori e al resto della crew. Più difficile, secondo molti professionisti, approcciarsi agli attori. Ecco alcuni consigli in proposito

Lavorare con gli attori

Facile, per un regista, dare delle indicazioni ai direttori della fotografia, ai montatori e al resto della crew. Più difficile, secondo molti professionisti, approcciarsi agli attori, queste fragili creature da cui dipende parte della riuscita del vostro lavoro. Ecco alcuni consigli su come dirigere il cast da parte di Filmmaker Magazine.

PREPARATELI AL RUOLO. Non basta dare il copione a un interprete. Bisogna inventarsi un background per il personaggio, approfondire l'evoluzione che l'ha portato a diventare chi è. Parlare col vostro cast e raccontate loro tutto ciò che può essere utile alla conoscenza del character.

FATELI SENTIRE SPECIALI. Questo in verità vale per tutto lo staff, ma con maggior riguardo verso gli attori, solitamente delle persone più romantiche e sensibili. La regola è sempre la medesima: meglio lavorare su un set sereno, piuttosto che disturbato. A beneficiare della quiete e della tranquillità, infatti, sarà il lavoro (e la salute) di tutti.

NON LEGGETEGLI I DIALOGHI. Meglio evitare questa usanza. Voi non siete degli attori, non siete i personaggi, e leggere i dialoghi agli attori non potrà portare nessun beneficio al loro lavoro, a meno che non pensiate che siano davvero così analfabeti. In quel caso, però, forse avreste fatto meglio a non ingaggiarli.

SIATE CHIARI. A volte volete ripetere una scena per i motivi più disparati, magari perché volete riprenderla da un'altra angolatura, o forse semplicemente trovare altre emozioni nel cast. In ogni caso, siate precisi quando optate per un repeat, spiegate agli attori perché lo state facendo, o rischiate di stressarli o mandarli in paranoia.

[Leggi anche: Cosa fare e cosa non dire quando si lavora con gli attori]

MEDIATE. O MANIPOLATE! Ricordate che nessun spettatore comune esce dalla sala dicendo “che brutta regia”, ma al massimo, “che pessimo attore”. Gli interpreti, insomma, sono esposti direttamente in pasto alla massa. Per questo ci tengono in maniera particolare: vogliono fare un buon lavoro non tanto per il film, quanto soprattutto per se stessi. E a volte, capiterà che quello che vuole il regista non sia la medesima cosa che vuole il cast: sappiate trovare un accordo e una via di mezzo. O, meglio ancora, scovate il modo di fargli fare quello che volete voi ma facendogli credere che lo stanno facendo per loro!

Categorie generali: 

Facebook Comments Box