Ritratto di Marco Rovaris
Autore Marco Rovaris :: 4 Aprile 2014

Meno di 2 euro a biglietto per godersi i migliori film degli ultimi anni a Varsavia. Spring Film Festival ospita il film di Rosi, Leone d'Oro a Venezia, oltre ai successi di Polanski, Soderbergh e Kim Ki-duk

La ventesima edizione di Spring Film Festival (Wiosna Filmow) inizia a Varsavia questa domenica e durerà fino al 13 aprile. Indubbiamente una delle iniziative culturali più interessanti che può offrire in primavera la capitale della Polonia e un'occasione per ammirare i film più premiati nel mondo - polacchi e non - negli ultimissimi anni. Le proiezioni avranno luogo nel prestigioso art house cinema Kino Praha, il primo cinema costruito a Varsavia dopo la seconda guerra mondiale. Tutti i biglietti al prezzo modico di 7 PLN, meno di 2 euro.

Il documentario Sacro GRA di Gianfranco Rosi - Leone d'Oro a Venezia nel 2013 - aprirà il festival, chiuso invece dal dramma tedesco Stations of the Cross, premiato con l'Orso d'Argento per la migliore sceneggiatura alla Berlinale. Più di 50 film attesi, tra cui Il tocco del peccato di Jia Zhangke, Ida di Pawel Pawlikowski, Michael Kohlhaas di Arnaud des Pallières, Venere in pelliccia di Roman Polanski, Dietro i candelabri di Steven Soderbergh, Camille Claudel 1915 di Bruno Dumont, Il passato di Asghar Farhadi, La grande bellezza di Paolo Sorrentino e Pietà di Kim Ki-duk. Alcuni film avranno la loro anteprima ufficiale polacca.

Tra gli ospiti: Gianfranco Rosi (Sacro GRA), Dietrich Brüggemann (Stations of the Cross), Jan Ole Gerster (Oh Boy), Lucy Scher (direttrice di London's Script Factory), Jan Kidawa-Blonski (In Hiding), Tadeusz Krol (The Last Floor).

Categorie generali: 

Facebook Comments Box