Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 13 Novembre 2015

Woody Harrelson, il talentuoso interprete della prima acclamata stagione di "True Detective", esprime tutta la sua perplessità riguardo la scena politica del momento e i suoi anni più turbolenti come attore

Woody Harrelson

Woody Harrelson è uno di quegli attori che attualmente stanno godendo di un grande rilancio. Particolarmente noto durante gli anni '90 per i suoi ruoli in pellicole come Proposta indecente, Assassini nati – Natural Born Killers e Larry Flynt – Oltre lo scandalo, a seguire è stato un periodo più spento, complice i tantissimi casi che l'hanno visto coinvolto in svariati scandali inerenti alcool e problemi con la polizia. Ad aver riacceso recentemente la sua carriera, è stata la prima acclamatissima stagione di True Detective, che in qualche modo ha ricordato a Hollywood la presenza del talentuoso interprete. 

Intervistato dal Guardian, l'attore non ha censurato i propri pensieri sul mondo, svelando tutta la sua insoddisfazione: “Non sarebbe ingiusto definirmi un anarchico. Perché non credo veramente nei grandi governi. Viviamo in un mondo completamente corrotto in cui ogni governo è composto da alcuni uomini d'affari che lavorano per altri uomini d'affari ancora più potenti, e a nessuno di loro importa della gente. La cosa triste è che nessuno sa come cambiare le cose, perché nessuno sa come contrapporsi alle corporazioni. Quindi, credo che rimarremo bloccati in questo sistema finché la benzina non sarà finita”. 

Particolarmente noto per i suoi eccessi e abusi, ecco che cosa racconta Harrelson sul suo periodo più turbolento: “Avevo 24 anni quando sono diventato famoso. Ed è stato un grande cambiamento. Anche le più grandi persone vengono corrotte. E io mi sono ubriacato di successo. Il mio ego è volato. Ci sono un sacco di cose stupide che ho fatto e che non posso rimangiarmi. Mi porto dietro un'intera barca di pentimenti, troppi per poter essere menzionati. Il problema principale con l'industria – e io ne ho viste tante, sono in giro da trent'anni e ho conosciuto tutti – è l'ego”.

[Leggi anche: Hollywood: Le migliori trasformazioni e metamorfosi degli attori]

Prossimamente, vedremo l'attore in Hunger Games: Il canto della rivolta – Parte 2, I maghi del crimine 2, Codice 999, War for the Planet of the Apes e LBJ. Insomma, bentornato fra noi, caro Woody!

Categorie generali: 

Facebook Comments Box