Ritratto di Marco Rovaris
Autore Marco Rovaris :: 10 Novembre 2014

Il regista e sceneggiatore ha deciso di pianificare un'intervista-documentario con il presidente russo per proporre agli americani un diverso punto di vista che essi non vogliono ancora ascoltare. Putin ha incontrato Stone a Mosca settimana scorsa

Vladimir Putin

Oliver Stone, premio Oscar ormai diventato una specie di attivista politico del cinema americano, annuncia un documentario su Vladimir Putin, il presidente russo sempre sulla cresta dell'onda delle cronache di attualità. Il regista e sceneggiatore sostiene che gli americani non ascoltino, o non sentano, il differente punto di vista del leader dell'ex Unione Sovietica.

La dichiarazione del suo desiderio di questo nuovo esperimento è avvenuta durante il soggiorno russo, dove Stone stava sistemando gli ultimi aggiustamenti per un nuovo documentario su Edward Snowden, il "traditore" dei segreti della National Security Agency che l'anno scorso ha ottenuto un permesso di residenza in Russia per tre anni. Snowden ha dichiarato, nel frattempo, di avere paura di tornare negli Stati Uniti per farsi processare perché è certo di non uscirne vivo.

Oliver Stone ha ingaggiato lo scorso anno un dibattito duro con Washington DC sui sistemi di sorveglianza del governo americano e, questa settimana, ha incontrato Putin per un paio d'ore durante un evento a Mosca in memoria di Vasily Schukshin, attore e regista russo. Il regista ha rilasciato un'intervista all'agenzia di notizie RIA Novosti, dove ha detto che sarebbe interessato a una chiacchierata con il presidente russo perché questo rappresenta un punto di vista diverso che gli americani dovrebbero provare ad ascoltare.

[Leggi anche: La storia del cinema francese nel documentario di Tavernier]

Il Cremlino non si è espresso a riguardo, malgrado si dichiari consapevole delle intenzioni di Stone, che non ha chiarito se la presenza del presidente Putin sia o meno un prerequisito per far partire il progetto. Nel frattempo il regista prepara la sua prossima uscita, The Snowden Files, che dovrebbe entrare in produzione all'inizio del prossimo anno; i diritti internazionali sono stati acquisiti dalla francese The Wild Bunch e quelli americani da Open Road films.

Stone in precedenza ha realizzato un documentario sulla sua relazione con l'ex leader cubano Fidel Castro e un film sul presidente venezuelano Hugo Chavez.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box