Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 14 Maggio 2014

Baltasar Kormakur, lanciatissimo regista islandese e già autore di pellicole come Cani Sciolti e Contraband, potrebbe dirigere Michael Douglas in Reykjavik, dramma storico sull'incontro tra Ronald Reagan e l'allora leader sovietico Gorbachev nell'86

Michael Douglas nei panni di Liberace in Dietro i Candelabri

Michael Douglas potrebbe interpretare Ronald Reagan nel possibile nuovo film di Baltasar Kormakur, lanciatissimo regista islandese che si è fatto conoscere con pellicole come Cani Sciolti e Contraband, entrambi con Mark Whalberg protagonista. L'autore è infatti attualmente in discussione per dirigere Reykjavik, dramma storico sul summit islandese avvenuto nell'86. Diversi i nomi inizialmente coinvolti nel progetto, da Ridley Scott a Mike Newell, ma quello di Kormakur potrebbe diventare la scelta definitiva. 

Sullo sfondo del disastro nucleare di Chernobyl, Reykjavik racconterà l'incontro tra Reagan e l'allora leader dell'Unione Sovietica Mikhail Gorbachev. Dopo aver vestito i panni del cantante eccentrico Liberace in Dietro i candelabri (Steven Soderbergh), questo è un altro ruolo che potrebbe regalare diversi premi a Michael Douglas. Produce la pellicola Scott Free, con il probabile sostegno di Participant Media. 

Intanto, Kormakur ha appena finito di girare Everest, attualmente in post-produzione. Il film, che uscirà negli States nel 2015, ha un cast stellare formato da Keira Knightley, Jake Gyllenhaal, Robin Wright, Josh Brolin, Emily Watson e Sam Worthington. Girato in Trentino Alto-Adige, il racconto verterà su alcuni escursionisti devastati da una tempesta di neve sull''Everest. Arriverà invece quest'estate la nuova commedia romantica con Michael Douglas, Mai così vicini (And so it goes) dove farà coppia con Diane Keaton per la direzione di Rob Reiner. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box