Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 17 Agosto 2015

Si terrà a New York dal 18 al 20 settembre uno specialissimo laboratorio di sceneggiatura dedicato a donne che abbiano più di 40 anni. A sostenere l'evento, la divina e insuperabile Meryl Streep

Meryl Streep

Meryl Streep come donna perfetta: è bellissima, molti cinefili la considerano ormai la miglior attrice vivente (complici i 3 Oscar vinti durante la sua sfavillante carriera), e non ha mai nascosto di avere a cuore le problematiche riguardo le questioni di gender in quel di Hollywood, industria risaputamente maschilista. Ora, grazie al suo sostegno, dal 18 al 20 settembre prenderà il via, al Wiawaka Center for Woman di New York, un laboratorio speciale di sceneggiatura dedicato a donne che abbiano più di 40 anni. 

12 le fortunatissime che potranno godere delle lezioni, per l'occasione tenute da rinomate tutor tra cui Caroline Kaplan, produttrice di pellicole pluripremiate come Boyhood di Richard Linklater, Moonsoon Wedding di Mira Nair e Boys Don't Cry di Kimberly Peirce; Meg LeFauve, la cui penna ha contribuito a far vivere l'acclamato nuovo film della Pixar, Inside Out; Kirsten Smith, che ha invece scritto opere come La rivincita delle bionde di Robert Luketic ed Ella Enchanted – Il magico mondo di Ella di Tommy O'Haver; e Lydia Dean Pilcher, già collaboratrice di Wes Anderson (Il treno per Darjeeling) ed Anthony Minghella (Il talento di Mr. Ripley). Insomma, mica le prime mestieranti venute dal nulla, bensì delle autentiche professioniste da cui le proprie “allieve” potranno certamente imparare molto. 

[Leggi anche: I consigli della divina Meryl Streep agli aspiranti attori]

Inizialmente, il laboratorio doveva accogliere solamente 8 partecipanti, ma essendoci state numerosissime richieste (oltre 3500!), si è deciso di alzare il numero a 12. E come biasimarle? Con delle affiancatrici così talentuose e la benedizione della Dea Meryl Streep, impossibile rinunciare senza almeno provare! Congratulazioni a tutte le partecipanti (per lo più novizie del mondo indie o comunque nomi che stanno ancora cercando di farsi strada), e che questo possa essere solo la prima di tante ghiotte occasioni per sostenere le donne che lavorano a Hollywood!

Categorie generali: 

Facebook Comments Box