Ritratto di Redazione
Autore Redazione :: 1 Marzo 2018

Continua in 48 multisale UCI la rassegna settimanale sui film di qualità dedicata agli Oscar. Questa settimana è la volta di L'ora più buia il film di Joe Wright interpretato dal candidato all’Oscar Gary Oldman su Winston Churchill

L'ora più buia

Continua in 48 multisale UCI la rassegna settimanale sui film di qualità dedicata agli Oscar. Questa settimana è la volta di L'ora più buia il film di Joe Wright interpretato dal candidato all’Oscar Gary Oldman su Winston Churchill e il suo no a Hitler.

Negli UCI Cinemas cresce l’attesa per la consegna dei premi Oscar in programma presso il Dolby Theatre di Los Angeles il prossimo 4 marzo. Per celebrare la 90° edizione della cerimonia più attesa dell’anno dagli amanti del cinema, lunedì 26 febbraio in 48 multisale UCI Cinemas continua Essai da Oscar, lo spin off della rassegna settimanale sui film di qualità del Circuito dedicata ai lungometraggi protagonisti della notte degli Oscar che saranno proposti al prezzo speciale di 5 euro. Il prossimo appuntamento sarà con L’Ora Più Buia, il lungometraggio diretto da Joe Wright e interpretato da Gary Oldman, Kristin Scott Thomas, Lily James, Stephen Dillane, Ronald Pickup. Il film, distribuito da Universal Pictures, ha ottenuto sei candidature agli Oscar 2018, tra cui quella per il Miglior film, il Miglior attore protagonista e la Miglior fotografia.

La rassegna all’UCI Pioltello è in programma mercoledì 7 marzo.

Il prezzo del biglietto per assistere alle proiezioni dei film in rassegna, che saranno proposti ogni lunedì (mercoledì nel caso di UCI Pioltello) in un doppio spettacolo alle 18 e alle 21, è di 5 euro.

Restano valide tutte le agevolazioni previste per i possessori di SKIN ucicard e i convenzionati.

Le multisale del Circuito in cui è attiva la rassegna ESSAI DA OSCAR sono: UCI Alessandria, UCI Ancona, UCI Arezzo, UCI Bicocca (MI), UCI Bolzano, UCI Cagliari, UCI Casoria (NA), UCI Campi Bisenzio (FI), UCI Catania, UCI Curno (BG), UCI Certosa (MI), UCI Cinepolis Marcianise (CE), UCI Cinemas Showville Bari (BA), UCI Ferrara, UCI Firenze, UCI Fiumara (GE), UCI Fiume Veneto (PN), UCI Lissone (MB), UCI Meridiana Casalecchio di Reno (BO), UCI Messina, UCI Mestre, UCI MilanoFiori (MI), UCI Molfetta (BA), UCI Moncalieri (TO), UCI Montano Lucino (CO), UCI Orio (BG), UCI Palermo, UCI Parco Leonardo (RM), UCI Perugia, UCI Piacenza, UCI Pioltello (MI), UCI Porta di Roma (RM), UCI Reggio Emilia, UCI Roma Est (RM), UCI Romagna Savignano sul Rubicone (FC), UCI Senigallia (AN), UCI Sinalunga, UCI Torino Lingotto, UCI Venezia Marcon, UCI Verona, UCI Villesse (GO), UCI Jesi (AN), UCI Pesaro, UCI Porto Sant’Elpidio (FM), UCI Fano (PU), UCI Palariviera (San Benedetto del Tronto), UCI RedCarpet Matera, UCI Seven Gioia del Colle (BA).

È possibile acquistare i biglietti presso le casse delle multisale aderenti, tramite App gratuita di UCI Cinemas per dispositivi Apple, Android e Windows Phone e sul sito www.ucicinemas.it. I biglietti paper-less acquistati tramite App e i biglietti elettronici acquistati tramite sito danno la possibilità di evitare la file alle casse con –FILA+FILM. Il pubblico può comunque acquistare i biglietti anche tramite il call center (892.960) e le biglietterie automatiche self-service presenti sul posto. Per maggiori informazioni visitare il sito www.ucicinemas.it o la pagina ufficiale di Facebook di UCI Cinemas all’indirizzo: www.facebook.com/ucicinemasitalia. In alternativa contattare il call center al numero 892.960.

TRAMA – L’Ora Più Buia
Gran Bretagna, 1940. È una stagione cupa quella che si annuncia sull'Europa, piegata dall'avanzata nazista e dalle mire espansionistiche e folli di Adolf Hitler. Il Belgio è caduto, la Francia è stremata e l'esercito inglese è intrappolato sulla spiaggia di Dunkirk. Dopo l'invasione della Norvegia e l'evidente spregio della Germania per i patti sottoscritti con le nazioni europee, la camera chiede a gran voce le dimissioni di Neville Chamberlain, Primo Ministro incapace di gestire l'emergenza e di guidare un governo di larghe intese. A succedergli è Winston Churchill, con buona pace di re Giorgio VI e del Partito Conservatore che lo designa per soddisfare i Laburisti.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box