Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 28 Settembre 2016

Accoglienza tra scroscianti applausi per "Afterimage", nuovo film del maestro polacco Andrzej Wajda presentato poche ore fa al Festival di Gydnia e adesso candidato all'Oscar per la Polonia

Andrzej Wajda

Il sommo Andrzej Wajda ha ormai l'allucinante età di 90 anni, ma continua a girare film con l'entusiasmo e la voracità di un ragazzino. La sua ultima opera? S'intitola Afterimage, ed è un biopic dedicato a uno degli artisti preferiti dell'autore, ovvero Wladyslaw Strzeminski, pittore d'avanguardia vissuto nella prima metà del XX° secolo, fondatore del gruppo costruttivista Blok e teorico dell'Unismo. 

A vestire i panni del protagonista è il grande Boguslaw Linda, tra i più affermati attori del cinema polacco, già interprete prediletto, in passato, di autori del calibro di Krzysztof Kieślowski e Andrzej Żuławski. Con lui a bordo del film: Aleksandra Justa, Bronislawa Zamachowska, Szymon Bobrowski e Mariusz Bonaszewski.

[Leggi anche: Il polacco Andrzej Wajda sta girando "Afterimages", storia di un pittore d'avanguardia]

Afterimage è stato presentato in anteprima mondiale, poche ore fa, al Festival di Gdynia, in Polonia, dove è stato accolto da una calorosa standing ovation. Ancora nessuna notizia, al momento, per quanto riguarda una distribuzione italiana: noi dubitiamo fortemente possa avere una release regolare, ma confidiamo tutto nei Festival, Torino su tutti. Intanto la buona notizia appena arrivata della nomina per rappresentare la Polonia ai prossimi Oscar.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box