Ritratto di Redazione
Autore Redazione :: 24 Maggio 2014

Il dramma apocalittico della separazione di una giovane ragazza con il suo cane e sulla fuga di un branco di cane selvaggi contro l’umanità, White God, del regista ungherese Kornel Mundruczo, ha vinto la sezione “Un Certain Regard”

Kornel Mundruczo con un cane protagonista di White God

Il dramma apocalittico della separazione di una giovane ragazza con il suo cane e sulla fuga di un branco di cane selvaggi contro l’umanità, White God, del regista ungherese Kornel Mundruczo, ha vinto la sezione “Un Certain Regard”. Mundruczo era già stato presente a Cannes nel 2008 con il film Delta e nel 2010 con Tender Son: The Frankenstein Project, ma senza ricevere alcun premio. La Match Factory sta occupandosi della vendita internazionale di White God, una coproduzione che vede insieme all’Ungheria anche la Germania e la Svezia.

Force MajeureTurist dello scandinavo Ruben Östlund, commedia comica sui problemi di una famiglia in vacanza, ha vinto il premio della Giuria. Anche Ruben Östlund è già stato presente a Cannes, nel 2011 con Play e nel 2008 con Involuntary.

Il documentario sul fotografo Salgado, The Salt of the Earth, di Juliano Ribera e Wim Wenders, ha ricevuto un premio speciale.

Tra gli attori è stato premiato l’aborigeno David Gulpilil, per il ruolo interpretato in Charlie's Country di Rolf de Heer, ambientato nell’Australia del Nord.

Il premio “Ensemble”, per il migliore gruppo artistico, è andato a Party Girl, debutto per i registi Marie Amachoukeli, Claire Burger e Samuel Theis.

Il presidente della giuria di quest’anno, il regista argentino Pablo Trapero, ha dichiarato che i film presentati nella sezione erano tutti dotati di una grande forza ed originalità dimostrando una grade vitalità e diversità nello stile: nella sezione sono stati visti ben 20 opere provenienti da 23 paesi diversi. Gli altri membri della giuria di quest’anno sono, il presidente della Criterion Peter Becker, l’attrice Maria Bonnevie, l’attrice francese Geraldine Paiha e il regista senegalese Moussa Toure.

 

 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box