Ritratto di Redazione
Autore Redazione :: 27 Febbraio 2018

In occasione della festa della donna, giovedì 8 marzo 2018 presso Area Metropolis 2.0, Fondazione Cineteca Italiana e il Comune di Paderno Dugnano presentano il film Lievito madre. Le ragazze del secolo scorso

Lievito madre. Le ragazze del secolo scorso

In occasione della festa della donna, giovedì 8 marzo 2018 presso Area Metropolis 2.0, Fondazione Cineteca Italiana e il Comune di Paderno Dugnano presentano il film Lievito madre. Le ragazze del secolo scorso, un prezioso documentario realizzato da Concita De Gregorio ed Esmeralda Calabria presentato all’ultima Mostra del Cinema di Venezia.

La proiezione sarà arricchita da un cine-incontro al femminile alla fine del film con Giuseppina Manin, autrice e giornalista del Corriere della Sera, insieme a Luisa Comencini, Segretario generale di Fondazione Cineteca Italiana.

“L’idea” afferma Concita De Gregorio “è quella di risalire alla sorgente dei giorni presenti, sentire la voce di coloro che ci hanno generato, leggerne le rughe, vedere quello che i loro occhi hanno visto e immaginare quello che le loro mani hanno toccato. Un viaggio alle origini del nostro tempo, di quello che siamo diventate. Il racconto delle speranze, dei desideri, delle paure e dell’idea di futuro delle donne italiane quando il futuro è già successo, e sono i loro volti a dirci come è andata”.

Nel corso di quasi quattro anni sono state raccolte mille interviste a donne di ogni età: tra queste quasi cento intervistate avevano un’età compresa tra 60 e 100 anni. Molte di loro sono celebri nei loro campi (Adele Cambria, Giovanna Tedde, Natalia Aspesi, Nada Malanima, Esterina Respizzi, Lea Vergine, Giulia Maria Crespi, Luciana Castellina, Benedetta Barzini, Giovanna Marini, Emma Bonino, Cecilia Mangini, Inge Feltrinelli, Dacia Maraini, Piera Degli Esposti).

Altre sono donne comuni, loro coetanee. Alcune analfabete e vissute di lavori semplicissimi: la mondina, la barista, l’allevatrice di bestiame, la casalinga, la verduraia. Tutte, indistintamente, toccano con interventi di pochi minuti temi come il lavoro, la famiglia, la libertà, il corpo, l’amore, le passioni, i dolori, i mutamenti. Le immagini che attraversano i loro racconti sono per lo più tratte da filmini di famiglia che documentano, dagli anni ’20 agli anni ’90, i modi intimi e gli stili di vita del tempo. Le donne che compaiono sono spesso altre rispetto alle protagoniste delle interviste: una scelta che alimenta il senso del film, di raccontare cioè una sola storia: la Storia di tutte.
Interviste, confessioni, tasselli unici e privati che compongono il mosaico originale di un secolo, di quell’impasto naturale della storia del quale le donne sono da sempre il lievito: il lievito madre.

Quindici donne, per lo più famose, nate nel Novecento, rispondono a domande inerenti non solo il campo professionale in cui si sono distinte ma anche l’amore, il desiderio, la famiglia, il rapporto con genitori e figli, vanità, percezione del corpo, invecchiamento. A raccogliere le loro aspettative tradite e soprattutto le conquiste e scoperte della loro maturità è una squadra di venti donne più giovani, riunite dal progetto collettivo ideato dalla giornalista Concita De Gregorio, Cosa pensano le ragazze, blog del quotidiano “La Repubblica” e titolo della raccolta di mille interviste da lei curata per Einaudi (2016).

SINOSSI
Lievito madre. Le ragazze del secolo scorso
R.: Concita De Gregorio, Esmeralda Calabria, in collaborazione con Geraldina Flechter. Musiche: Valerio C. Faggioni. Mont.: E. Calabria, Emanuele Cedrangolo. A cura di: Silvia Jop, Francesca Mossa, Manuela Virdis. Interviste realizzate da: Concita De Gregorio, Chiara Valerio, Geraldina Fiechter, Giulia Paravicini, Manuela Virdis, Lavinia Azzone, Sofia Sabatino, Shirin Amini, Francesca Fornario, Paola Natalicchio, Silvia Jop, Francesca Mossa, Roberta De Cesare. Con.: Natalia Aspesi, Nada Malanima, Giovanna Marini, Luciana Castellina, Benedetta Barzini, Emma Bonino, Dacia Maraini, Piera Degli Esposti, Lea Vergine, Giovanna Tedde, Adele Cambria, Esterina Respizzi. Italia, 2017, 61’.
Le domande delle ragazze del nostro tempo trovano risposta nelle parole delle ragazze del secolo scorso: Lievito madre è un racconto che intreccia tre generazioni e mescola la storia delle autrici del film a quella delle protagoniste. Dalle interviste a grandi protagoniste del nostro tempo, celebri e anonime, dai nostri filmini di famiglia - noi, le nostre madri, le nostre nonne - dalle parole delle giovanissime intervistate a far da colonna sonora emerge una storia che racconta la nostra, una sola voce fatta da molte voci: il lievito madre che ci ha generati. Adele Cambria, Giovanna Tedde, Natalia Aspesi, Nada Malanima, Esterina Respizzi, Lea Vergine, Giulia Maria Crespi, Luciana Castellina, Benedetta Barzini, Giovanna Marini, Emma Bonino, Cecilia Mangini, Inge Feltrinelli, Dacia Maraini e Piera Degli Esposti, rivelano per la prima volta qualcosa di molto privato, qualcosa di sé.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box