Ritratto di Federica De Masi
Autore Federica De Masi :: 22 Luglio 2014

Sembra che Jake Gyllenhaal sia alla ricerca di un lavoro e ce lo comunica attraverso il teaser trailer di "Nightcrawlers", il thriller che lo vede protagonista e co-produttore

Nightcrawler

Visivamente dimagrito e un poco agitato, Jake Gyllenhaal, l'attore di Donnie Darkolo ritroviamo nelle immagini web del promo virale di Nightcrawlers. Si tratta di un film drammatico con venature da crime story che uscirà nelle sale americane il prossimo 17 ottobre. Gyllenhaal è Lou, un ragazzo con alla ricerca di un buon posto di lavoro, un obiettivo che sembra proprio difficile da raggiungere dato il grigio periodo economico. Un giorno però gli si accende la lampadina: dopo aver assistito per caso ad un incidente stradale si procura una videocamera e inizia a trascorrere le sue nottate alla ricerca di casi di emergenza per rivendere alle tv le scene di rapine, incidenti e catastrofi in diretta. Lou si trasforma in un giornalista free lance sempre più spietato e assetato di scoop finché non arriva a interferire pericolosamente con l'arresto di due assassini... Il titolo del film proviene dal business del "nightcrawling", la pratica di usare videocamere e scanner delle forze dell'ordine per riprendere crimini e poi vendere i filmati alle televisioni locali. Dalle prime immagini di Nightcrawlers capiamo che questa ossessiva ricerca di impiego e di immagini cruente porterà il protagonista verso un'escalation di frustrazione da crisi di nervi. Una crisi che l'attore statunitense ha sentito su tutto il corpo: a parte la trasformazione fisica, ormai di moda ad Hollywood e Christian Bale e Mattew McConaughey ne sanno qualcosa, Jake Gyllenhaal si è anche ferito durante le riprese del film quando dopo aver colpito uno specchio come da copione ha riportato diversi tagli alla mano. A dirigere la pellicola l'esordiente Dan Gilroy, lo sceneggiatore di Real Steel, Rischio a due e Una bionda sotto scorta; mentre al fianco di Gylenhaal vi sono Bill Paxton, Rene Russo e Riz Ahmed. Al magazine americano Us weekly Gylenhaal ha dichiarato che la perdita di peso era un elemento molto importante per interpretare Lou, poichè questo personaggio "è letteralmente e figurativamente affamato" di lavorare e di arrivare allo scoop prima di tutti. Dopo End of watch l'attore riconferma la sua inclinazione per i ruoli cupi e strutturati. Speriamo presto di vederlo alle prese con la videocamera anche sugli schermi italiani!

Teaser trailer di Nightcrawler

Categorie generali: 

Facebook Comments Box