Ritratto di Redazione
Autore Redazione :: 29 Marzo 2018

Giovedì 12 aprile al museo interattivo del cinema, avrà luogo la presentazione del libro Alle origini di Quarto potere. Too Much Johnson, il film perduto di Orson Welles di Massimiliano Studer

lle origini di Quarto potere. Too Much Johnson, il film perduto di Orson Welles

Giovedì 12 aprile al museo interattivo del cinema, avrà luogo la presentazione del libro Alle origini di «Quarto potere». «Too much Johnson»: il film perduto di Orson Welles di Massimiliano Studer.

Le opere cinematografiche di Orson Welles hanno formato intere generazioni di registi e conquistato il consenso unanime di critica e spettatori. Eppure non sono molti a conoscere l’incredibile storia di Too Much Johnson [Edizione: Regno Unito] [Edizione: Regno Unito], il mediometraggio ritrovato nel 2008 in un magazzino di Pordenone. A ottant’anni dalla realizzazione e a dieci dal ritrovamento, Massimiliano Studer torna sul film “fantasma” che ha battezzato la carriera cinematografica di una delle figure più estrose e imprevedibili dell’intero panorama artistico. 

Presenti in sala l’autore del libro Massimiliano Studer e il critico cinematografico Paolo Mereghetti.

A seguire
Too Much Johnson
Orson Welles, USA, 1938, b/n, 60’, v.o. sott. it. Con Joseph Cotten, Arlene Francis.
New York, tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento. Un uomo, che con il nome fittizio di Alfred Johnson si finge proprietario di una piantagione di zucchero a Cuba, viene sorpreso a letto con la sua amante dal marito di lei. Questi comincia a inseguirlo per le strade della Grande Mela provocando scompiglio in tutta la città.

Accompagnamento live di Francesca Badalini che eseguirà una sua rielaborazione per pianoforte di Music for a Farce di Paul Bowles, musica originariamente prevista per il film.

Ingresso libero con Cinetessera 2018

Categorie generali: 

Facebook Comments Box