Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 10 Settembre 2016

Il processo per diventare un regista professionista è lungo, e prevede diversi step con cui crescere e acquistare consapevolezza. Qui un bel video sull'argomento

regista indipendente

Vale praticamente con tutti i mestieri là fuori, e ancor di più per quanto riguarda il cinema: non ci si sveglia improvvisamente registi, come fossimo stati colpiti da una magica ispirazione poetica dalla luna. Il processo è lungo, e prevede diversi step con cui crescere e acquistare consapevolezza. A creare un bel video sulla questione, adesso, è Darren Foley, che ha spiegato la sua intricata strada verso la professione. Qui i 5 momenti cruciali del suo percorso:

INIZIARE A GIRARE QUALCOSA. Che poi, è probabilmente l'unica maniera possibile per cominciare. Prendere un qualsiasi strumento capace di catturare immagini, e iniziare a girare qualcosa. Qualsiasi cosa, in maniera affamatissima. E con tutta probabilità, questi filmatini faranno pure schifo: non preoccupatevi, dato che è tutto assolutamente normale.

DUBBIO INTERNO. E chiaramente, proprio mentre state iniziando a pensare seriamente al cinema come vostro possibile futuro, ecco che partono gl'immancabili dubbi. “Sto veramente facendo la cosa giusta? Non mi conviene trovarmi un mestiere più sicuro? Non sprecherò anni e anni di vita tentando di sfondare nel cinema?”. E così via. Molto finiscono per fermarsi proprio qui, ma se siete tra quelli che riescono a superare i propri dubbi, allora potete passare al prossimo step.

STUDIO. Ebbene sì, una volta che sarete veramente decisi decisi, potrete poi sprofondare nello studio come affiancamento alla pratica. Studiare tutti i libri possibili sul mestiere, vedere quanti più film possibili. Imparare dai migliori, dai vostri idoli. Sviscerarli all'infinito, assorbirli in profondo fino al collasso.

USCIRE ALLO SCOPERTO. Ovvero, mettersi veramente in gioco. Girare qualcosa di più impegnativo, e iniziare a partecipare ai concorsi (ce ne sono ad infinità), a testare la reazione del pubblico, ad avere dei feedback. Insomma, iniziare a dire “Hey, in questa giungla ci sono anch'io, vi prego date un'occhiata ai miei lavori”.

[Leggi anche: Come fare film che siano almeno presentabili: alcuni consigli base]

DIVENTARE... SERIO. Una volta che vi sarete in qualche modo inseriti nel giro, bisogna compiere un ulteriore passo in avanti e diventare finalmente seri (o almeno, seri di fronte alle persone là fuori). Migliorare le proprie strumentazioni (aka: essere disposto a spendere una marea di soldi), magari creare un proprio sito web con annesso portfolio, frequentare eventuali corsì, e così via!

Categorie generali: 

Facebook Comments Box