Ritratto di Andrea Galassi
Autore Andrea Galassi :: 19 Aprile 2014

Il supporto per la ripresa di video 4K rende la fotocamera Digital Single Lens Mirrorless di Panasonic ideale anche per i professionisti e i creativi della cinematografia digitale

Panasonic Lumix GH4

Con la macchina a ottica intercambiabile LUMIX GH4, Panasonic promette di estendere i confini della ripreda di foto e video anche per scopi professionali. La fotocamera monta un sensore Live MOS da 16,05 megapixel, che dovrebbe garantire la ripresa di immagini di alta qualità anche alle sensibilità più elevate e mantenere, al contempo, tempi di risposta contenuti. Rispetto alla precedente LUMIX GH3, la nuova macchina di Panasonic ha un tempo di lettura del segnale inferiore di circa il 50% e pertanto non soffre del cosiddetto effetto rolling shutter quando si scatta utilizzando l’otturatore elettronico, spiega la casa nipponica. Con LUMIX GH4, quindi, un soggetto che si sposta velocemente all’interno dell’inquadratura non dovrebbe apparire distorto.

Il processore d’immagine di riferimento di LUMIX GH4 è un Venus Engine di nuova generazione. Sostiene Panasonic che il medesimo migliora notevolmente la risoluzione, le prestazioni alle alte sensibilità, la gradazione dei toni e la riproduzione dei colori. In condizioni di scarsa luminosità e a elevate sensibilità (fino al valore massimo di 25.600 ISO), per assicurare risultati ottimali entrano in gioco gli algoritmi di riduzione del rumore integrati nella macchina, incluso il nuovo Random Filter, spiega il produttore giapponese.

La velocità di elaborazione del segnale richiesta dalla registrazione di video 4K (4096 x 2160 pixel / 24 fps; 3840 x 2160 pixel / fino a 30 fps) è affidata a un processore quad-core. Per migliorare la risoluzione, Panasonic ha adottato un nuovo algoritmo di elaborazione del segnale, studiato per preservare i bordi e riprodurre con accuratezza anche i dettagli più fini.

L’introduzione della registrazione video 4K, in formato MOV/MP4, è una delle novità di rilievo di LUMIX GH4, evidenzia Panasonic. La macchina è altresì in grado di catturare video Full HD a bitrate di 200 Mbps (ALL-Intra) e 100 Mbps (IPB).

Aperta parentesi. In fase di registrazione di un filmato, i fotogrammi acquisti vengono suddivisi in fotogrammi chiave (intra-frame) e fotogrammi dedotti in modo predittivo. Gli intra-frame sono impiegati come fotogrammi di riferimento per coadiuvare la compressione. Il metodo di compressione ALL-Intra è progettato per gli utenti che utilizzano sistemi di editing professionali e si differenzia dal metodo IPB (la lettera B dell’acronimo indica che la compressione è bidirezionale) in quanto tutti i fotogrammi acquisiti vengono trattati come intra-frame. Anche se ciascun fotogramma viene compresso, non viene applicata un’ulteriore compressione, perché ogni frame è trattato come un’immagine individuale. 

Con il metodo IPB, invece, viene eseguita una compressione differenziale attraverso la previsione del contenuto dei fotogrammi futuri in riferimento ai frame acquisiti in precedenza e a quelli successivi. L’editing fotogramma per fotogramma produrrà in questo caso una qualità dell’immagine inferiore.

Con il metodo All-Intra, inoltre, le dimensioni del file possono risultare fino a tre volte superiori rispetto a IPB. Di conseguenza, è più facile modificare un singolo frame senza compromettere la qualità dell’immagine. Non solo. Sebbene le dimensioni del file siano superiori, il filmato compresso All-Intra richiede meno potenza di elaborazione da parte di un computer rispetto a IPB e viene così riprodotto in modo più fluido anche su macchine con specifiche tecniche non eccellenti. Chiusa parentesi.

Panasonic LUMIC GH4 è in grado di registrare video in diversi formati, quali MOV, MP4, AVCHD Progressive e AVCHD. In formato MP4 e MOV, i professionisti possono anche registrare audio in formato LPCM (Linear Pulse Code Modulation) o ACC, nonché scegliere la frequenza del sistema tra 59,94Hz, 50Hz e 24Hz. 

Grazie al VFR (Variable Frame Rate), è possibile registrare video in slow motion o fast motion in risoluzione Full HD. È anche possibile realizzare animazioni stop motion e time lapse. LUMIX GH4 è inoltre dotata della funzione Zebra Pattern, che permette di mantenere un elevato standard di qualità d’immagine evitando di bruciare le alte luci per l’eccessiva esposizione, spiega Panasonic. La funzione focus peaking consente di fruire di un preciso controllo della messa a fuoco e la modalità Creative Video mette a disposizioni preset delle curve di gamma CINE-LIKE D (si privilegia la gamma dinamica) e CINE-LIKE V (si privilegia il contrasto).

LUMIX GH4 offre anche la riproduzione in tempo reale delle riprese su di un monitor esterno, con campionamento 4:2:2 / 8-bit, attraverso il cavo opzionale micro HDMI. È disponibile anche il campionamento 4:2:2 / 10-bit per ottenere un flusso video di qualità superiore in uscita dalla porta HDMI. La fotocamera dispone altresì di funzioni che rispettano gli standard internazionali per la registrazione di video sincrono. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box