Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 21 Aprile 2015

Da Tom Hanks, vittima di un mortale veleno durante le riprese di "Cast Away" fino a George Clooney, sanguinante sul set di "Syriana": ecco alcune stelle di Hollywood che hanno seriamente rischiato grosso sul set

Tom Hanks

Evidentemente, il mestiere di attore è più pericoloso di quanto credessimo, essendo il set uno dei luoghi preferiti dove accadono incidenti capaci di sfociare nel dramma. Ad esempio, sapevate che Tom Hanks ha addirittura rischiato di morire mentre stava girando il bellissimo Cast Away di Robert Zemeckis nel 2000? Infatti, l'attore premio Oscar per Philadelphia e Forrest Gump aveva avuto un leggero infortunio ferendosi alla gamba nelle isole Fiji; sembrava una cosa da niente, peccato che poi una grave infezione ha costretto la produzione ad interrompere le riprese per portare il divo in ospedale, in quanto uno strano veleno stava diffondendosi fra le sue cellule con terribili dolori. 

Durante le riprese di Rocky IV, a rimanerci quasi secco fu invece Sylvester Stallone, che aveva incoraggiato il collega Dolph Lundgren (Ivan Drago) a tirargli un forte pugno sull'addome. L'attore ha obbedito, finendo per danneggiare gravemente il sacco pericardico di Stallone, poi messo su un aereo alla velocità della luce per una convalescenza di 9 giorni in un ospedale di Santa Monica.

A rischio di morte anche il leggendario Jackie Chan, noto per aver svolto alcune delle sue migliori scene action senza l'aiuto di stunt-man o controfigure. L'incidente più grave nel 1986 durante la lavorazione di Armour of God: Jackie doveva saltare da un castello a un albero, ma ha mancato il bersaglio cadendo a terra da un'altezza di 8 metri e sbattendo la testa contro una roccia. Il risultato? Ossa fratturate e un'operazione per salvargli il cervello. Grazie a Dio, è andato tutto bene.

Bruttissima caduta pure per la diva Charlize Theron, sul set dell'action Aeon Flux nel 2005. Infatti, l'attrice fece una capriola all'indietro ma perse l'equilibrio rischiando di spezzarsi il collo. Le riprese furono interrotte per 8 settimane, e il dottore rivelò che l'attrice poteva anche rimanere paralizzata. Tantissima paura, ma per fortuna la nostra talentuosa bionda è riuscita a guarire alla perfezione. Da allora, comunque, non intende assolutamente più lavorare senza stunt-men.

E Jim Caviezel ovvero Gesù in La passione di Cristo, celebre opera di Mel Gibson? Fu addirittura colpito da un fulmine, mandando in agitazione tutte le persone della crew quando l'hanno visto sull'orlo di essere carbonizzato. Per buona sorte, nessun danno permanente all'interprete.

[Leggi anche: Incidenti sul set e registi pazzi: alcuni retroscena di film famosi]

Infine, mentre George Clooney stava girando Syriana di Stephen Gaghan nel 2005, si fece così male alla spina dorsale da iniziare ad espellere sangue dal naso durante le riprese. L'attore fu confinato in ospedale, dove ha continuato ad avere frequenti e dolorosi mal di testa, i quali l'hanno addirittura indotto a pensare al suicidio. Meno male che le cose si sono poi risolte attraverso delle operazioni chirurgiche, seppur Clooney abbia ammesso di avere sporadici dolori alla testa ancora oggi!

Categorie generali: 

Facebook Comments Box