Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 7 Luglio 2015

Occasione più unica che rara per i cinefili che saranno presenti al Jihlava International Documentary Film Festival 2015. Tra gli ospiti, infatti, figura anche Julian Assange, il quale parteciperà tramite videoconferenza

Julian Assange

Julian Assange, co-fondatore e caporedattore di WikiLeaks, sarà l'ospite di punta del Jihlava International Documentary Film Festival, la cui 19a edizione si svolgerà dal 27 ottobre al 1° novembre. Ovviamente però, come già sappiamo, l'uomo è tuttora bloccato tra le mura dell'ambasciata ecuadoriana di Londra, motivo per cui la sua partecipazione all'evento sarà telematica: il nostro, infatti, figurerà come speaker tramite videoconferenza all'Inspiration Forum, contenitore del festival dedicato alla discussione e allo sviluppo di tematiche inerenti il presente.

Ha dichiarato Marek Hovorka, direttore del Jihlava: “Erano tre anni che cercavamo di avere Julian Assange nel programma. Ora stiamo valorizzando molto la sua promessa di partecipare, anche se con la mediazione dell'ambasciata ecuadoriana. È risaputo quanto lui faccia raramente delle comparsate pubbliche. I visitatori del Jihlava IDFF avranno l'occasione unica di fargli diverse domande. Come parte dell'Inspiration Forum, Julian Assange collaborerà inoltre con dei documentaristi selezionati”.

Gestito con un budget che quest'anno ha raggiunto i 550.000 euro, il Jihlava IDFF è considerato uno dei più importanti eventi dedicati al documentario nella zona est-europea. Diversi gli ospiti che sono passati nel corso degli anni, dalla grande cineasta nipponica Naomi Kawase al leggendario Manoel De Oliveira, senza contare altre personalità extracinematografiche come Tariq Ali, Carlos A. Aguilera, Natalya Gorbanevskaya, Gao Xingjian, e i membri delle Femen.

Tante le attività che si svolgono durante le giornate festivaliere: non solo proiezioni di opere provenienti da ogni dove, ma anche ricchi eventi collaterali. Pensiamo ad esempio all'East European Forum, occasione di autoanalisi e discussione da parte di documentaristi e produttori della zona; oppure al già citato Inspirational Forum, che oltre ai film-maker, coinvolge scienziati, filosofi, scrittori e artisti tout court. 

[Leggi anche: Sony al tappeto: Wikileaks rivela migliaia di documenti segreti]

Di certo, avere tra i propri ospiti una personalità così ricca e discussa come Assange non potrà che aumentare ulteriormente la notorietà del festival, che, tra l'altro, quest'anno godrà di ulteriori finanziamenti provenienti dalla Norvegia e dalla Svizzera. Per tenervi costantemente aggiornati sul programma, seguite il sito ufficiale della manifestazione

Categorie generali: 

Facebook Comments Box